Articoli HPTerritorio

Torino, i commercianti di Piazza Vittorio vogliono creare eventi anche di giorno

1056
Tempo di lettura: < 1 minuto

Commercianti e residenti di Piazza Vittorio Veneto, a Torino, preparano un piano di eventi per far vivere la piazza anche di giorno.

Da tempo, sostengono gli esercenti di zona, tutte le attività sono rivolte alla movida serale, svuotando la piazza nelle ore diurne. Infatti, anche durante il periodo di limitazioni legate alla pandemia, la zona ha fatto registrare grandi quantità di gente nelle ore serale.

Infatti gli eventi si concentrano soltanto nelle ore serali, e sono rivolte quasi esclusivamente a un’utenza giovane, escludendo altre fasce d’età.

Il Comune di Torino, tuttavia ha scelto Piazza Vittorio per installare l’albero di Natale per l’edizione del 2021.

Malgrado il flusso di gente maggiore nel periodo natalizio, i commercianti chiedono garanzie di flusso tutto l’anno. Anche perché la pandemia ha indebolito l’economia locale, con introiti dimezzati soprattutto per bar e risotranti.

Gli esercenti di Piazza Vittorio Veneto a Torino chiedono eventi anche di giorno: i dettagli

Cambiare una tendenza con eventi e attività culturali per popolare piazza Vittorio Veneto a tutte le ore e non solo la sera. Una richiesta che arriva dagli stessi commercianti, che lamentano una desolazione durante l’intera giornata.

Poca gente in un punto così centrale della città implica pochi guadagni in un punto cittadino con alti costi di affitto.

Questo è uno dei temi maggiori emersi dalla riunione dell’associazione commercianti, che ha riunito circa cinquanta esercenti di zona.

Tutte le parti in causa sono d’accordo che bisogna diversificare il calendario degli eventi al fine di sfruttare l’intera giornata e non solo le ore serali.

Una delle idee messe sul tavolo è quella di riprendere il progetto LocalMente, bloccato dalla pandemia. Il progetto prevede mostre, attività culturali e presentazione di libri nelle ore diurne, creando una movida slow.

L’associazione dei consumatori punta a rilanciare il piano entro giugno, per sfruttare appieno i mesi estivi.

Inoltre gli esercenti vorrebbero creare eventi a tema musicale per l’arrivo in città dell’Eurovision, dal 10 al 14 maggio.

1056

Related Articles

1056
Back to top button
Close
Close