Articoli HPTerritorio

Torino virale su Welcome To Favelas grazie a macchina in divieto di sosta

2244
Tempo di lettura: < 1 minuto

La città di Torino è stata protagonista di un episodio diventato virale su Welcome To Favelas.

È successo lo scorso weekend, quando un tram ha arrestato la sua corsa a causa di una macchina in divieto di sosta.

L’auto posteggiata in piazza Vittorio infatti impediva il passaggio al tram della linea 16, che ha dovuto fermarsi.

Un episodio che capita frequentemente nel capoluogo piemontese.

Alcuni passeggeri sono scesi dal mezzo pubblico per valutare la situazione, ma sembrava che non ci fosse proprio nulla da fare per poter riprendere la corsa.

L’unica possibilità era attendere che il proprietario tornasse e rimuovesse l’auto che faceva da ostacolo.

A risolvere il problema però non è stato l’arrivo del proprietario, ma un gruppo di ragazzi.

Dopo aver circondato l’auto, l’hanno letteralmente spostata di peso, così da liberare la strada al tram, tra chi rideva della situazione e chi li elogiava.

Qualcuno li ha anche definiti meglio di qualsiasi carro attrezzi.

Torino virale su Welcome To Favelas: tutti i dettagli

Un passante ha ripreso la scena e così Torino è diventata virale su Welcome To Favelas, una pagina social che racconta ironicamente la cronaca delle città italiane “in modo irriverente e senza peli sulla lingua”, radunando i filmati più singolari.

Non è la prima volta che Torino diventa virale grazie a dei filmati. L’ultimo video virale girato nel capoluogo piemontese è di appena due mesi fa.

Due cinghiali infatti erano stati ripresi mentre si aggiravano tranquillamente in via Villa della Regina, nei pressi della Gran Madre, muovendosi tra auto parcheggiate e in movimento.

Alcune volte a diventare virali sono video girati nelle migliori location torinesi, come il video-manifesto girato niente meno che nel salone della Venaria Reale dagli artisti indipendenti.

Altre volte invece a diffondersi sul web sono semplici episodi di vita cittadina, spesso ripresi da passanti grazie agli smartphone. Proprio come il caso dell’auto parcheggiata in sosta vietata e spostata di peso da alcuni ragazzi.

2244

Related Articles

2244
Back to top button
Close
Close