Trasporti

Mobilità, nuove regole per i monopattini elettrici: vietate soste sui marciapiedi e obbligo di segnali acustici

1001
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Governo ha varato ieri, attraverso una assemblea del Senato, le nuove regole per l’utilizzo dei monopattini elettrici nei centri abitati.

La riforma ha trovato una larga approvazione, infatti sono stati 190 i voti a favore delle nuove regole contro solo 34 voti a sfavore.

Il Senato della Repubblica Italiana ha così varato il nuovo decreto legge “infrastrutture e mobilità sostenibile“. Un disegno legge chiesto a gran voce, soprattutto in città dove i mezzi sostenibili sono in gran numero, anche grazie alle aziende di sharing.

Una notizia che farà felici soprattutto i cittadini della Città di Torino, che da tempo avevano lamentato una cattiva fruizione di questi mezzi. Infatti i monopattini elettrici erano diventati letteralmente un problema, soprattutto per atti vandalici e parcheggi. Proprio la questione parcheggi era diventata delicata, con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti che ha minacciato il comune torinese di cause legali qualora non avesse posto rimedio al problema legato ai monopattini.

Il Senato ha varato nuove regole per i monopattini elettrici: i dettagli

In città l’utilizzo dei monopattini elettrici varierà in maniera sostanziale: il limite di velocità scenderà da 25 km/h a 20 km/h. All’interno delle zone pedonali inoltre il limite sarà fissato a 6 km/h.

I minori di 18 anni dovranno obbligatoriamente indossare il casco. Tutti i mezzi inoltre dovranno disporre di regolatore di velocità, segnalatore acustico, luci, frecce e indicatore di freno.

Inoltre è stato deciso che i monopattini non potranno circolare sui marciapiedi e che il parcheggio potrà avvenire soltanto in apposite aree dedicate.

I provvedimenti entreranno in vigore il primo luglio 2022, dando il tempo a tutti di potersi mettere in regola. I mezzi già in circolo avranno tempo fino al primo gennaio 2024 per mettersi a norma.

Per i mezzi in sharing gli utenti dovranno segnalare con una foto la sosta, al fine di verificare il posteggio ed evitare sanzioni da parte dell’utente.

Inoltre saranno creati posteggi rosa per donne incinta o con figli con meno di due anni di età. Per i disabili inoltre parcheggio gratuito sulle strisce blu.

Inasprite inoltre le sanzioni per chi usa telefonini, tablet e notebook alla guida fino a 1731 euro di multa.

1001

Related Articles

1001
Back to top button
Close
Close