Articoli HPSanità

Torino, l’ospedale Oftalmico sarà rilanciato: sarà il centro d’eccellenza di oculistica piemontese

5592
Tempo di lettura: < 1 minuto

L’ospedale Oftalmico di Torino, dopo lo spettro della chiusura e del trasferimento, diventerà il centro d’eccellenza dell’oculistica piemontese.

La struttura ospedaliera ha visto diverse congetture e cambi di rotta, che hanno visti ritardi nello spostamento programmato fino a diventare un ospedale Covid per via della pandemia.

La struttura passa così dal rischio chiusura a diventare un centro di eccellenza, con nuove attrezzature e sale operatorie.

La nuova vita dell’ospedale passa anche dall’estetica, con un lavoro di rifacimento delle facciate esterne entro natale. L’Oftalmico infatti è anche un pregevole pezzo di architettura, edificato nel 1860 seguendo i canoni estetici dell’epoca.

L’ospedale Oftalmico di Torino diverrà centro di eccellenza dell’oculistica piemontese: i dettagli

Roberto Orsi sarà il primario alla guida del nuovo reparto di oculistica dell’ospedale Oftalmico.

La struttura sanitaria vanterà nuovi reparti, cinque sale operatorie all’avanguardia, pronto soccorso specialistico e una squadra chirurgica in grado di operare in altri ospedali.

Il fiore all’occhiello della rinascita sarà il reparto di oculistica, designato come il prossimo centro d’eccellenza in materia in Piemonte.

Carlo Picco, direttore generale dell’ASL Città di Torino, non ha nascosto la sua immensa soddisfazione per questo importante obiettivo raggiunto. Una gioia aumentata dal concreto rischio di chiusura della struttura, che adesso diverrà un centro di eccellenza sanitaria.

L’opera di rilancio della struttura ha avuto un costo di un milione e mezzo di euro.

Anche Luigi Icardi, assessore alla Sanità della Regione Piemonte ha mostrato grande entusiasmo. L’assessore ha sottolineato come il Covid ci abbia insegnato a investire in maniera saggia sulla sanità.

La squadra del reparto oculistico è di tutto rispetto, con 27 medici specializzati. A questi verranno affiancati una squadra di paramedici, personale medico, personale tecnico e amministrativo di prim’ordine e con voglia di mettersi in gioco.

La struttura è stata inaugurata nella giornata di ieri, venerdì 24 settembre.

5592

Related Articles

5592
Back to top button
Close
Close