Articoli HPLocaliTerritorio

Torino, la cioccolateria Re Giorgio arriva a due passi da piazza Castello

1244
Tempo di lettura: < 1 minuto

A due passi da piazza Castello, a Torino, arriva la cioccolateria Re Giorgio, dove la sede aperta a Carmagnola in estate.

Un progetto importante, che vuole riportare il cioccolato d’autore nelle arterie principali della Città della Mole. L’iniziativa è stata presa da Michele Amenduni, imprenditore vicentino che ha puntato sui prodotti dolciari di lusso.

Un investimento coraggioso, visto che a Torino per via della pandemia hanno chiuso 549 ristoranti. Tuttavia nelle ultime settimane si stanno registrando diverse aperture, anche nel campo dolciario, con la riapertura della pasticceria Gertosio, che adesso alzerà nuovamente le serrande con l’insegna Gerla 1927.

La Cioccolateria Re Giorgio apre nei pressi di piazza Castello a Torino: i dettagli

La Cioccolateria Re Giorgio, dopo l’apertura estiva a Carmagnola, approda nella Città della Mole nei pressi della centralissima piazza Castello.

Michele Amenduni ha investito nel progetto, lasciandone la guida a Luca zarcore e Cosimo Lanotte. Gli imprenditori hanno già fissato la data di apertura del nuovo laboratorio, fissata nella metà di ottobre 2021.

Due figure storiche della produzione del cioccolato torinese affiancheranno il progetto come consulenti: Bruna Giorgio e Giorgio Peyrano.

I due maestri cioccolatai hanno offerto tutta la loro sapienza, tra trucchi e ricette, per la perfetta riuscita di un ambizioso e gustoso progetto.

Gli imprenditori coinvolti nel progetto affermano che Torino sarà soltanto il primo passo di un piano che prevede una espansione sempre crescente. Le prossime tappe fuori dal Piemonte saranno Milano e Verona. Tuttavia sono aperte le trattative per punti vendita anche a Firenze e Roma.

I punti di forza della Re Giorgio sono i cioccolatini di alti pregio, a cui verranno affiancati gelati per ampliare l’offerta di prodotti da offrire.

I curatori del progetto torinese hanno recuperato diversi arredi in legno intagliato e avranno a disposizioni alcuni tavoli per il consumo in loco.

1244

Related Articles

1244
Back to top button
Close
Close