Articoli HPTerritorio

Torino, approvato il progetto per la riqualificazione del Parco Valentino: pronti 100 milioni di euro

611
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dopo anni di quasi abbandono e una continua malamovida, il Comune di Torino ha approvato un progetto per riqualificare il Parco del Valentino.

I primi progetti erano partiti da anni, con una svolta che sembrava imminente a fine febbraio, salvo ulteriori ritardi.

I primi lavori per rendere l’area meno fatiscente erano partiti lo scorso novembre, al fine di rendere il parco più fruibile per tutti.

Tuttavia l’area non ha riportato una miglioria con gli interventi svolti, così i privati cittadini hanno deciso di attivarsi, come nel caso dell’Imbarchino, che ha deciso di restare aperto 24 ore al giorno e sette ore su sette per migliorare le frequentazioni della zona e allontanare i piantagrane.

Il Comune di Torino ha approvato il progetto per la riqualifica del Parco del Valentino: i dettagli

La Giunta Comunale di Torino ha approvato, come uno degli ultimi atti della sua gestione, il via libera a riqualificare il Parco del Valentino.

Il progetto prevede un importante investimento, ossia ben 100 milioni di euro per riportare all’antico splendore una delle zone storiche della città.

Il piano sarà interamente finanziato coi fondi del PNRR, Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che ha diverse voci in merito al Valentino.

L’opera prevede:

  • riqualificazione di Torino Esposizioni
  • recupero del Teatro Nuovo
  • interventi sul Borgo Medievale
  • ripristino viabilità sul fiume Po

Un progetto che abbraccia un’intera zona al fine di risollevarla dal torpore degli ultimi anni, che ha minato la bellezza di un luogo simbolo della Città della Mole.

A Torino Esposizioni verrà istituita una nuova biblioteca civica centrale, mentre nel Teatro Nuovo dovrebbe sorgere un hub per le arti definite performative.

La nuova biblioteca inoltre ridefinirà altre zone cittadine, liberando altre sedi bibliotecarie cittadine per altri utilizzi. Questi nuovi spazi inoltre vedranno la simbiosi con gli atenei giovanili, al fine di riportare i giovani nel parco.

611

Related Articles

611
Back to top button
Close
Close