Mole24 Logo Mole24
Home » Urbanistica » Il parco del Valentino si rifà il look

Il parco del Valentino si rifà il look

Da Simone Nale

Novembre 12, 2020

parco del valentino in autunno

Il parco del Valentino si rinnova. Stanziati 950 mila euro per finanziare i lavori di manutenzione del Valentino. Il Comune di Torino approva il progetto e stanzia, quindi, quasi un milione di euro.

Venerdì 6 novembre, la Giunta Comunale di Torino ha approvato la delibera in accordo con la Soprintendenza per l’Archeologia, Belle arti e Paesaggio.

Richiami Prodotti Italia App

Il parco si rinnova

Il parco del Valentino che si rinnova significa programmare lavori di manutenzione e abbellimento. Sono stati stanziati i soldi, il progetto è stato approvato ed anche la data di inizi lavori è stata resa pubblica. I lavori partiranno a inizio 2021.

In particolare, comprenderanno l’ottimizzazione dei sentieri interni al parco e il miglioramento della fruibilità delle zone verdi, con un maggiore riguardo alla tutela ambientale. Materiali dal maggiore impatto ecologico, come pietre di Luserna e ghiaia compatta, andranno a sostituire l’asfalto dei percorsi interni.

Allo stesso modo, anche le aree verdi riceveranno una manutenzione straordinaria. I primi lavori interesseranno gli accessi aulici del parco del Valentino.

All’ingresso del parco davanti al Castello del Valentino, grandi placche di pietre di Luserna rimpiazzeranno la pavimentazione in asfalto. La stessa operazione avverrà negli altri 3 ingressi, in attesa dell’arrivo di nuovi finanziamenti.

Contrariamente, nel viale vicino a corso Massimo d’Azeglio e viale Mattioli, un materiale di tipo calcestre andrà a sostituire l’asfalto ormai logoro e deteriorato.

L’obbiettivo è quello di garantire una migliore fruibilità del parco stesso, facendo fronte alle problematiche ambientali, ma sempre nel rispetto delle caratteristiche storiche del Valentino.

Simone Nale Avatar

Simone Nale

Laureato in Scienze Umanistiche della Comunicazione all'Università di Torino. Appassionato di storia della televisione e nuovi media