Articoli HPTerritorio

Torino, largo Regio Parco ridisegnato grazie a Italgas: aiuole, ciclabili e opere d’arte

2255
Tempo di lettura: < 1 minuto

Italgas darà una nuova identità al largo regio Parco di Torino attraverso una serie di interventi all’insegna della sostenibilità.

La sostenibilità e l’impatto sull’ambiente è una priorità per la Città della Mole e per il suo circondario, con il capoluogo piemontese che è al terzo posto tra le città italiane per numero di smog, dietro solo Firenze e Genova.

Questo progetto, oltre a ridurre gli impatti, vuole riqualificare una delle porte d’accesso di Borgo Rossini.

Italgas sovvenzionerà i lavori di riqualifica di largo Parco Regio a Torino: i dettagli

Il prossimo agosto partiranno i lavori per riqualificare largo Parco Regio. L’opera dovrebbe prevedere il completamento del restyling non oltre la fine di questo 2021.

Un piano che non toccherà minimamente le casse del Comune, e che sarà interamente a carico della ditta di fornitura di gas. La stessa Italgas ha ristrutturato di recente i palazzi di sua proprietà siti proprio nello spiazzale in Borgo Rossini. Il Comune ha già dato il nullaosta per l’iniziativa.

Il progetto vuole riconvertire in maniera green la zona, con opere come una nuova pista ciclabile, aiuole verdi e opere d’arte illuminate nelle ore notturne.

La nuova corsia per le biciclette sarà inserita tra le isole pedonali 9 e 11, con una doppia corsia per senso di marcia. Questo intervento vuole infatti vuole collegare il nuovo percorso alle arterie ciclabili di Lungo Dora Firenze e Corso Regio Parco.

L’artista Oliviero Rainaldi firmerà l’opera d’arte Flammarion: la più grande installazione sarà composta da sette colonne, la più alta di undici metri di altezza, che creeranno una prospettiva di una fiamma ardente. Un’opera che vuole richiamare lo storico logo di Italgas.

Una seconda opera verrà installata di fronte al futuro museo di Italgas, curata dallo studio Giugiaro Architetture.

La ciclabile sarà costeggiata da un muretto che fungerà da panchina, coperta da alberi di basso fusto. La metratura dell’area verde crescerà dagli 80 metri quadri ai 160 prospettati dal progetto.

2255

Related Articles

2255
Back to top button
Close
Close