Articoli HPTerritorio

La Galleria Subalpina di Torino attira investitori: un gruppo americano prepara l’offerta

3427
Tempo di lettura: < 1 minuto

Un’offerta a stelle e strisce e pronta e essere recapitata alla proprietà della Galleria Subalpina di Torino.

La notizia potrebbe cambiare la gestione di uno degli angoli più amati da turisti e residenti della Città della Mole. A conquistare è la sua sfarzosa architettura che richiama la maestosità dell’industria sabauda. Infatti il nome esteso dell’opera è Galleria dell’Industria Subalpina.

Le parti in causa al momento tacciono, ma è noto come in queste situazioni il gioco del silenzio vada per la maggiore. Infatti non sono arrivate smentite, e l’operazione appare a un buon punto.

Un gruppo americano ha presentato un’offerta per la Galleria Subalpina di Torino: i dettagli

L’opera ideata da Pietro Carrera è uno dei simboli cittadini dal lontanissimo 20 dicembre 1874. Attualmente Reale Compagnia Italiana ne gestisce la proprietà immobiliare, e sembra pronta un cambio di mano.

Il gruppo americano Blockstone avrebbe presentato un’offerta molto allettante per prelevare il possesso della lussuosa galleria. Torino sta diventando sempre più un polo strategico, e le grandi compagnie sono pronte a investire in città.

Il gruppo finanziare Goldman Sachs è l’advisor scelto per condurre la delicata e decisamente onerosa trattativa tra le due parti. I rumors parlano infatti di una cifra elevatissima per la proprietà edile: un’operazione da oltre un miliardo di euro.

Il gruppo italiano aveva già avviato nel 2019 degli studi preliminari sulla fattibilità di un restauro della Subalpina, ma il subentro della pandemia ha bruscamente interrotto i piano di restyling.

Il progetto prevedeva nuovi negozi, uffici e spazi verdi per ampliare la godibilità di una zona molto amata dai torinesi.

Al momento è impossibile stilare i tempi di una possibile chiusure, soprattutto per l’incertezza legata alla rapida risalita dei contagi da Covid.

Questo interesse, tuttavia, è in linea con il trend che vede gli edifici di lusso torinesi molto ricercati.

3427

Related Articles

3427
Back to top button
Close
Close