AmbienteArticoli HP

Migliora la qualità dell’aria a Torino: nell’inverno 2021 più salubre con il lockdown

513
Tempo di lettura: < 1 minuto

Sono sempre di più i mezzi utilizzati per controllare la qualità dell’aria a Torino e nelle altre grandi città. Molti sono i progetti che cercano di contrastare e ridurre l’inquinamento. Durante i mesi di lockdown è stato possibile notare come la qualità dell’aria Torino 2021 abbia subito un lieve miglioramento.

Secondo quanto riportato dall’Arpa Piemonte, l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente, la qualità dell’aria Torinonell’inverno 2021 ha registrato un miglioramento. La valutazione è avvenuta tramite l’installazione di un semaforo antismog, installazione che permette di controllare il livello di smog presente in una determinata città. Tramite un algoritmo vengono analizzati i dati di concentrazione media giornaliera del particolato pm 10 presenti nell’aria.

Il miglioramento della qualità dell’aria Torino in questa stagione invernale è dovuto da vari fattori. In primo luogo ci sono i mesi di lockdown. In questo periodo la gente è stata costretta a rimanere chiusa in casa e questo ha di fatto diminuito la circolazione della auto e dei mezzi pubblici.

Molto spesso le persone per muoversi hanno preferito utilizzare la bicicletta o andare a piedi per evitare il contatto con altra gente. Ma un altro dato favorevole è stato dato dalle condizioni metereologiche. Grazie alla presenza delle abbondanti piogge che hanno caratterizzato i mesi invernali si è assistito alla dispersione degli inquinanti nell’atmosfera.

La qualità dell’aria a Torino nell’inverno 2021 e il confronto con le annate precedenti

Sono dati positivi che non si registravano dall’inverno 2016.

Così come cinque anni fa, quest’anno è stata confermata dall’Arpa la tendenza alla diminuzione della registrazione giornaliera del particolato pm 10 presente nell’aria. In nessuna delle venti centraline, installate per la città allo scopo di monitorare la presenza delle polveri sottili in Piemonte, sono stati registrati dati negativi. Si può quindi dire che la qualità dell’aria Torino 2021 sia migliorata.

Un fatto completamente nuovo se si pensa che solo l’anno scorso si erano registrati numeri negativi. Un esempio viene proprio dalla città di Torino. Nell’inverno 2019 – 2020 erano stati registrati 12 giorni di semaforo rosso e 4 giorni di semaforo viola. La qualità dell’aria Torino nell’inverno 2021 è invece oggi migliorata è bisogna contribuire a mantenerla tale.

Andrea Serio

513

Related Articles

513
Back to top button
Close
Close