Articoli HPTerritorio

Torino, gli ambulanti del mercato di Porta Palazzo minacciano lo sciopero

1251
Tempo di lettura: < 1 minuto

La Pandemia ha cambiato le nostre vite, e in alcuni casi ha portato gravi scompensi, per questo gli ambulanti del mercato di Porta Palazzo a Torino hanno minacciato uno sciopero.

La storica piazza mercatale, già durante il primo lockdown dello scorso anno aveva faticato a reggere l’urto della crisi economica.

In Piemonte infatti il PIL è crollato quasi del 10%, lasciando pesanti strascichi alle spalle.

Le difficoltà del momento si sono riversate su alcune aree cittadine, che in questo caso hanno penalizzato gli ambulanti dello storico mercato.

Gli ambulanti del mercato di Porta Palazzo a Torino minacciano lo sciopero: le cause

I portici di Porta Palazzo sono il segno di un decadimento sociale, tra mancata igiene e senzatetto, che compromette il mercato.

La questione appare incredibile, soprattutto perché la posizione degli ambulanti dista appena trecento metri dal palazzo di città.

La giunta comunale aveva annunciato tempo fa una riqualificazione della zona, ma ad oggi lo scenario è decisamente lontano dall’essere riqualificato.

I portici mostrano gli evidenti segni di alloggi di fortuna per senzatetto: infatti è possibile scorgere resti di cartone e materassi. Inoltre, com’è facile prevedere, la zona è tempestata da resti di feci e urina.

Gli ambulanti dello storico mercato lamentano a più riprese questa situazione degradante, che penalizza gli affari dei commercianti, che posizionano i propri bancali a pochi metri dai portici.

Gli stessi invocano un intervento del Comune, poiché raccontano che i Vigili Urbani annotano e fotografano ogni inadempienza, tuttavia senza un intervento dal Palazzo di Città queste segnalazioni rischiano di cadere nel dimenticatoio.

Molti lamentano che i senzatetto facciano le proprie minzioni alla luce del giorno, anche dinnanzi ai bambini. Una situazione definita di abbandono per uno dei mercati più caratteristici d’Europa.

Il testimone della protesta è passato anche per le mani dei commercianti di zona, che lamentano che la scarsa igiene sia un dissasore per gli affari.

Tutti i commercianti di zona, che siano ambulanti o padroni di un negozio fisico, chiedono una riqualificazione urgente della zona.

1251

Related Articles

1251
Back to top button
Close
Close