Articoli HPTerritorio

Torino, presto un soluzione per evitare la chiusura della Basilica di Superga: no ai Legionari di Gesù

646
Tempo di lettura: < 1 minuto

La città di Torino sta vivendo con il fiato sospeso la questione relativa alla potenziale chiusura della Basilica di Superga, ma le autorità assicurano la soluzione sia vicina.

Il problema relativo a Superga è cominciato a inizio giugno, quando un mancato accordo sul demanio ha destato preoccupazione.

Un accordo sul demanio prevede infatti che la chiesa mantenga una reggenza religiosa, tuttavia ordine dei Servi di Maria lascerà la chiesa. Questo vincolo fa cadere anche l’accordo sul piano museale, gestito da Artis Opera.

In caso di un mancato accordo, la Basilica sarà costretta a chiudere i battenti a tempo indeterminato. In queste settimane era apparsa plausibile una nuova reggenza da parte dei Legionari di Gesù, ma adesso questa ipotesi appare scartata.

Tuttavia, a una settimana dalla scadenza del tempo limite, la soluzione appare prossima.

La Basilica di Superga a Torino può evitare la chiusura: i dettagli

Fabrizio Ricca, assessore regionale della Lega, ha rassicurato che i Legionari di Gesù non sono mai stati coinvolti nella possibile reggenza di Superga. Lo stesso politico ha rassicurato che la soluzione è ormai prossima, scongiurando la tanto temuta chiusura.

La soluzione è arrivata in un dialogo tra lo stesso Ricca e il Monsignor Nosiglia, che dovrebbe aver trovato la quadra a questa annosa questione.

L’arcivescovo ha dichiarato che la diocesi non può scendere in campo in prima persona, ma la soluzione c’è. Tuttavia, qualora non si dovesse trovare una soluzione, la stessa diocesi prenderebbe la reggenza temporanea per impedire la chiusura.

Tuttavia la stessa diocesi si sta muovendo con vigore per trovare un ordine in grado di gestire al meglio la Basilica. Al momento, però, le bocche restano cucire sui possibili successori.

A far tramontare la trattativa coi Legionari di Gesù, è stata la loro reputazione di congregazione troppo conservatrice che non seguirebbe i canoni dell’attuale pontificato.

646

Related Articles

646
Back to top button
Close
Close