Articoli HPTerritorio

Arrivano 300 telecamere a Torino per controllare traffico e sicurezza

763
Renault Clio Autovip
Tempo di lettura: 2 minuti

Stanno per essere installate circa 300 telecamere per le vie e le piazze di Torino.

L’amministrazione comunale ha deciso di mobilitarsi per procedere con l’acquisto e il posizionamento di apparecchiature di ultima generazione. Queste saranno impiegate per controllare i flussi della circolazione veicolare e pedonale e per migliorare la sicurezza in ogni angolo sorvegliato.

Questa iniziativa, che prende il nome di “Argo“, è stata già studiata negli anni scorsi e trova applicazione solo ora. Ha l’obiettivo di osservare le vie del centro e delle periferie, con particolare attenzione alle strade più esposte a rischi.

Il progetto avrà un costo di due milioni di euro e prevede la posa di ben 273 dispositivi in tutto il capoluogo piemontese. La cifra, stando agli accordi presi in passato, sarà interamente finanziata dal Governo centrale. Palazzo Civico, invece, si farà carico delle spese annuali relative alla manutenzione, che ammontano a circa 60mila euro.

Le posizioni delle nuove telecamere a Torino

Le 273 nuove telecamere saranno installate in punti accuratamente selezionati.

Gli apparecchi saranno installati accanto ai semafori e ai punti di accesso alla Ztl già esistenti. E non solo: si provvederà anche alla realizzazione di appositi elementi di supporto, per azionare i dispositivi lungo le vie più trafficate.

Così facendo, gli operatori che si occuperanno del posizionamento garantiranno che in ogni zona della città venga prestato il servizio. Una novità che rendere più semplice osservare e registrare attraverso le registrazioni tutti gli atti di criminalità, per poi risalire agli autori. Sarà inoltre più facile riconoscere i mezzi rubati o irregolari, attraverso la verifica delle targhe.

Saranno coinvolti gradualmente in questa strategia i corsi

  • Agnelli
  • Einaudi
  • Giulio Cesare
  • Vercelli
  • Grosseto
  • Regina Margherita
  • Francia
  • Allamano
  • Orbassano
  • Unione Sovietica
  • Unità d’Italia
  • Re Umberto
  • IV Novembre
  • Siracusa
  • Svizzera
  • Moncalieri
  • Turati
  • Dante
  • Vittorio Emanuele
  • lungo Stura Lazio
  • largo Orbassano

E le piazze

  • Derna
  • Pitagora
  • Rebaudengo
  • piazzale Caio Mario
  • rotonda Maroncelli.

Si partirà con le prime dieci telecamere nei quartieri Barriera di Milano e Aurora. Le prime introduzioni si vedranno in largo Giulio Cesare (in due punti diversi, anche nei pressi della scuola Parini), in via Montanaro e in piazza Alimonda. Tutte le altre telecamere saranno poi distribuite sul territorio cittadino entro l’autunno.

Dunque, prende forma uno dei punti cardine del Piano integrato per la sicurezza. Torino si sta riempendo di occhi elettronici, e non esclusivamente per mettere in guardia gli automobilisti indisciplinati. Una stretta che ha, come obiettivo principale, quello di rendere la città più sicura e di disincentivare i malviventi nel compimento delle loro azioni.

763

Related Articles

763
Back to top button
Close
Close