Articoli HPSanità

Vaccini Piemonte: parte oggi la campagna per gli over 70

1767
Tempo di lettura: 2 minuti

Le somministrazioni in mano a 45 mila medici di base, adesso la Regione conta 716 mila persone immunizzate da inizio campagna

A partire da oggi prenderà piede la campagna vaccinale per i cittadini over 70 del Piemonte.

Sono oltre 210 mila le persone fra i 70 e i 79 che hanno mostrato l’intenzione di farsi vaccinare.

46 mila di loro riceveranno la propria dose negli studi dei 750 medici che hanno messo a disposizione i propri ambulatori per le inoculazioni.

Mentre gli altri invece, la grande maggioranza, saranno convocati nei centri vaccinali delle Asl come da programma.

Tenendo sempre conto degli incastri necessari per permettere il completamento delle somministrazioni agli ultraottantenni e il proseguimento della campagna su personale scolastico e forze dell’ordine.

Come prima tranche per la campagna over 70, questa mattina saranno distribuite le prime 29 mila dosi di vaccino a tutte le farmacie del Piemonte che ne hanno effettuata l’ordinazione.

I medici di base andranno a ritirarle sul posto per poi organizzare le inoculazioni negli ambulatori di riferimento

Ogni fiala di vaccino consente di fatto dieci iniezioni.

Dosi che dovranno essere gestite nel corso di una giornata intera a seconda della programmazione che dovrà tenere conto del lavoro quotidiano con i pazienti, la disponibilità del siero e le pratiche da svolgere.

Come previsto dal segretario regionale della Fimmg, Roberto Venesia, ogni somministrazione richiederà all’incirca mezz’ora di tempo.

Dieci minuti per l’accoglienza e la compilazione del modulo di consenso e della scheda medica, due minuti per l’iniezione e un quarto d’ora d’osservazione obbligatorio per verificare che non ci siano effetti collaterali.

Chiunque abbia un medico di famiglia che si è reso disponibile a vaccinare nel su ambulatorio avrà il vantaggio di sapere quando potrà ricevere la propria dose.

In caso contrario, gli altri dovranno aspettare la convocazione della Regione inviata tramite sms.

Per il momento è difficile prevedere quanto tempo richiederà la fase over 70 della campagna vaccinale in Piemonte.

Il quadro rimane tuttora incerto e adesso bisognerà sperare nella puntualità delle consegne così come in un’accelerazione dei processi, che ovviamente sarà direttamente proporzionale alla disponibilità dei medici di famiglia.

L’Asl di Torino mette a disposizione l’Allianz Stadium come nuovo centro vaccinale

Per arginare la mancanza di spazi e di personale, Il Comune in accordo con Juventus FC ha reso disponibile lo stadio cittadino in modo da ospitare le somministrazioni dei vaccini.

All’interno dell’impianto ci saranno molti medici di medicina generale che hanno dato la propria disponibilità a partecipare alla campagna, nonostante l’impossibilità di immunizzare i pazienti nei propri ambulatori.

Tra oggi e domani il Presidente della Regione, Alberto Cirio, avrà colloqui con la ministra Maria Stella Gelmini e con il generale Francesco Figliuolo con l’obiettivo di chiedere un anticipo sulle dosi.

In Piemonte infatti scarseggiano le quantità di Pfizer ma la campagna prosegue anche se non a pieno potenziale.

Ieri infatti sono state 15.936 le dosi somministrate in tutto il territorio regionale, con il totale dei vaccinati che adesso sale a 761.002 persone in tutto il Piemonte.

1767

Related Articles

1767
Back to top button
Close
Close