Articoli HPSanità

Primo intervento al cuore per un bambino di 4 anni al Regina Margherita

742
Tempo di lettura: < 1 minuto

I chirurghi e i medici del Regina Margherita di Torino sono riusciti a salvare il bambino da una malattia congenita

L’Ospedale Regina Margherita porta a termine il primo intervento del genere in Italia su un bambino di 4 anni, il più piccolo finora.

L’equipe medica è riuscita a mettere in sicurezza la vita del bimbo, affetto da una malattia congenita che avrebbe potuto causargli gravi aritmie cardiache.

Si tratta della Sindrome del QT lungo, una rara anomalia cardiaca che determina un allungamento dei tempi di depolarizzazione e ripolarizzazione dei ventricoli.

Il che significa, in poche parole, che chi soffre di questa sindrome ha un cuore i cui ventricoli ci mettono più tempo del normale a rilassarsi, dopo una prima contrazione, e a prepararsi alla contrazione successiva.

Un disturbo che rende il battito cardiaco del paziente irregolare e incontrollabile.

Perciò soggetto a possibili aritmie o arresti in risposta all’esercizio fisico o allo stress.

Proprio per quest’ultima ragione infatti era necessario agire prontamente e adesso il policlinico torinese è l’unico in Italia a eseguire questo tipo di operazione.

L’intervento ha previsto l’eliminazione dei nervi che vanno al cuore in quanto causa per possibili aritmie

Si è trattato di un lavoro di squadra portato avanti da medici e chirurghi con diverse competenze.

Alla testa dei quali però c’era il programma del professore Gaetano Maria De Ferrari, Direttore di Cardiologia delle Molinette.

L’operazione chirurgica ha richiesto l’utilizzo di un approccio di micro-chirurgia toracoscopica, in modo da rendere meno invasivo l’intervento per il bambino e ridurre la portata delle incisioni.

Grazie a questo tipo di tecnica, il bambino sta recuperando velocemente e non a caso l’ospedale ha deciso di dimetterlo già quattro giorni dopo l’operazione.

L’ospedale San Matteo di Pavia è stato il primo ad effettuare questo tipo di intervento in Italia

Ciò nonostante, non era ancora mai successo che un’operazione così difficile venisse eseguita su un paziente così piccolo.

Da questo punto di vista quindi, l’Ospedale Regina Margherita di Torino è diventato il primo policlinico a portare a termine tale intervento su un bambino di 4 anni.

L’ennesima dimostrazione dell’eccellenza e della professionalità degli operatori della Città della Salute.

742

Related Articles

742
Back to top button
Close
Close