Articoli HPTerritorio

Il Comune di Torino stanzia mezzo milione per ripristinare monumenti e parchi

623
Tempo di lettura: 2 minuti

Il Comune di Torino interverrà per mettere in sicurezza tre monumenti cittadini

Logorati nel tempo o rovinati da atti vandalici, numerosi sono i monumenti e i luoghi di interesse di Torino che necessitano di interventi di riparazione.

Davanti a questa necessità, il Comune ha preso la decisione di agire, stanziando una somma di 500mila euro, concessi da un mutuo con Cassa con Piazza Depositi e Prestiti, per ripristinare tre monumenti della città.

Gli interventi di ripristino andranno quindi a interessare la statua di Garibaldi in corso Cairoli, quella di Camillo Benso Conte di Cavour in piazza Carlina e il monumento all’Autiere di corso Unità d’Italia.

Oltre a queste tre operazioni, si metteranno in sicurezza anche le opere del parco collinare di Villa Genero dato il pessimo stato di usura.

Il via libera ai lavori è poi arrivato dopo l’autorizzazione da parte della Soprintendenza, già raccomandati in precedenza da quest’ultima.

Prossimamente quindi inizierà la gara d’appalto, in vista dell’assegnazione e della partenza dei lavori entro il mese di giugno.

Al momento la statua di Garibaldi si trova in evidente stato di deterioramento

Coperta da macchie di sporco e di ruggine, mancano alcuni piccoli componenti della struttura che negli ultimi anni sono stati rimpiazzati con placche in ferro.

Quindi avrà luogo un’operazione di ‘maquillage’, che prevede appunto la ripulitura dell’intera opera, oltre che alla riparazione dei danni strutturali e al bloccaggio del monumento alla sua base.

Allo stesso modo, anche la statua di Cavour presenta chiari segni di usura.

Nel caso del monumento dedicato al “grande Tessitore”, alla base sono cominciati a spuntare ciuffi di erbacce che compromettono la stabilità dell’opera.

Di conseguenze si provvederà alla rimozione dello sporco e al controllo di eventuali parti compromesse, così come anche alla messa in sicurezza delle fessure e all’installazione delle parti mancanti.

Inoltre, la statua riceverà anche un’operazione di impermeabilizzazione.

Per quanto riguarda il monumento all’Autiere invece, la statua è da due anni a questa parte circondata da transenne provvisorie e necessita di una rimessa a nuovo.

Data la vicinanza al fiume Po, l’opera è vittima dell’umidità fluviale, che insieme allo smog cittadino, ne sta compromettendo la struttura così come anche i motivi scultorei.

Cambia invece il discorso per il Parco di Villa Genero, che da anni ormai ospita statue decapitate o mutilate.

Il lavoro di ripristino dei monumenti di Torino tuttavia non ha in programma attività di restauro, ma per il momento solo interventi di messa in sicurezza.

623

Related Articles

623
Back to top button
Close
Close