Articoli HPTerritorio

Nuovo progetto per i giardini Clessidra di Torino

1461
Tempo di lettura: 2 minuti

Nella zona verde della Crocetta sorgeranno nuovi spazi adibiti allo sport e alle scuole. Si attende l’inizio dei lavori

A breve partirà il progetto di riqualificazione dei giardini Clessidra del quartiere di Crocetta, portato avanti dal Comune di Torino.

Dopo anni di attesa, i lavori cominceranno a partire da gennaio per poi concludersi verso l’estate 2021, così come previsto nelle tabella di marcia.

Si tratterà di un progetto ambizioso che punta, non solo al rinnovamento dell’aspetto dei giardini tra largo Orbassano e Corso Galileo Ferraris, ma anche a nuove forme di utilizzo ed impiego.

Il tutto attraverso l’installazione di nuovi spazi, tra i quali: strutture per lo sport, vie pedonali, aree per il tempo libero e anche dei frutteti.

Ad ogni modo, il progetto per i giardini Clessidra di Torino deriva dalla partecipazione dei cittadini del quartiere Crocetta, attraverso un investimento di circa 500mila euro da parte del Bilancio Deliberativo.

Proprio negli ultimi giorni, ha avuto luogo l’appalto per il conferimento dei lavori di costruzione.

I quali andranno a interessare una superficie di 70 mila metri quadrati di area verde, in un arco di tempo stimato intorno ai 6 mesi.

Nuovo progetto giardini Clessidra Torino

Il disegno prevede un percorso che riesca a collegare tutti gli spazi messi a disposizione.

Nel dettaglio, ci saranno diverse aree per le attività sportive:

Un campo da pallacanestro, oltre a tavoli da ping pong e attrezzature per l’allenamento a corpo libero.

Allo stesso tempo, nuove zone verdi andranno ad avvolgere l’intera area del parco, insieme a coperture per le piante rampicanti.

Riguardo a queste innovazioni, il Comune di Torino ha voluto spiegare come il manto erboso dei nuovi giardini Clessidra non sarà in sola terra.

Ma al di sotto della superficie, verrà gettato uno strato di cemento che richiederà un’importante opera di escavazione dell’intera area.

Tra via Tirreno e Largo Bassano si trova l’ormai incompleta stazione Zappata, che con la conclusione dei lavori, entrerà in funzione come fermata di raccordo con la linea 2 della metro.

In parallelo, i nuovi giardini di Crocetta comprenderanno un’area pensata esclusivamente per le scuole della zona.

Numerose furono le petizioni degli Istituti rivolte a Palazzo Civico, i quali richiesero nuovi spazi all’aperto dove svolgere le lezioni, data l’emergenza sanitaria in corso.

Per di più, oltre ai frutteti, saranno presenti anche delle piazzole dedicate a piccole piantagioni.

Un’idea innovativa ed ecosostenibile.

La quale avverrà attraverso l’installazione di ‘cassoni’ adibiti alla coltivazione, che potranno essere adoperati da alcune aziende della zona.

Passando all’area cani invece, si procederà all’impianto di una nuova canisette più piccola che andrà ad affiancare quella attuale.

Indubbiamente si parla di un progetto estremamente innovativo che ha visto la partecipazione di tutti i cittadini del quartiere.

Un progetto sul quale si lavora dal 2016.

Quando un gruppo di cittadini di Crocetta, insieme alla sezione di Culture, Politiche e Società dell’Università di Torino presentò le idee per il progetto.

1461

Related Articles

1461
Back to top button
Close
Close