Articoli HPSanità

Il Rapporto Rota sulla sanità del Piemonte condanna la regione

748
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Rapporto Rota sulla sanità del Piemonte condanna la regione, che stando all’ente di sviluppo, si sarebbe presentata alla pandemia con dotazioni inadeguate.

Malgrado la pandemia sia ancora in atto, la Rota sottolinea che il basso tempo di reazione sia dovuto alla mancata disponibilità di risorse.

Il rapporto, giunta alla ventunesima edizione, racconta di una sanità piemontese carente di posti letto, personale e copertura di vaccini anti influenzali.

I numeri del rapporto Rota sulla sanità in Piemonte

Stando al rapporto, Torino e il Piemonte, non disponevano di una copertura sanitaria adeguata.

Infatti la copertura, per un’area urbana così estesa, è stata definita come medio – bassa, il ciò ha portato a bassissimi tempi di reazione.

Infatti, malgrado l’adattamento di alcune strutture a ospedali covid, la tensione resta alta, e il coprifuoco e altre sanzioni non hanno allentato la tensione.

Torino, infatti, e la diciassettesima provincia per contagi, e la terza area urbana dopo Milano e Genova a essere stata più colpita dalla pandemia.

Il Piemonte, per giunta, è stata una delle regioni più lente ad avviare un percorso per il rilievo del virus.

La regione piemontese, nella prima ondata di primaverile, era soltanto dodicesima per numero di tamponi effettuati in relazione alla popolazione pro capite.

Una cifra che col tempo non è mai migliorata, arrivando a toccare il quattordicesimo posto a luglio.

Uno dei fattori di ritardo, come spiegano gli esperti è il deficit maturato col piano di rientro.

Numeri che, come sottolineato dal rapporto, erano in crisi anche prima quando il Piemonte era:

  • Ottava, tra le tredici grandi regioni, per la copertura di assistenza domiciliare integrata;
  • Ultima per posti letto in terapia intensiva in relazione alla popolazione;
  • Quartultima per respiratori polmonari.

Torino, tra le grandi città urbane del paese, è al settimo posto per rapporto tra posti letto e cittadini abitanti.

748

Related Articles

748
Back to top button
Close
Close