Articoli HPTerritorio

Bambino nasce nel traffico di Torino scortato dai carabinieri

1431
Tempo di lettura: < 1 minuto

Un Bambino nasce in auto nel traffico di Torino scortato dai carabinieri.

Il piccolo Elliot ha avuto fretta di nascere, ed ha deciso di venire al mondo nel tragitto da casa dei suoi genitori all’ospedale.

La vicenda è avvenuta sulle strade di Via Cairoli, nel bel mezzo dei cantieri cittadini per la nuova viabilità, dove l’auto dei genitori era imbottigliata.

Bambino nasce in Auto, il racconto

Mattinata concitata, quella di ieri, per papà Stephen e mamma Josephine che hanno visto nascere il piccolo Elliot nel sedile posteriore della loro auto.

La donna, una casalinga, ha avvisato le prime contrazioni attorno alle otto del mattino di ieri, avvertendo il marito ed un amico di famiglia.

Gli uomini, allarmati hanno caricato la donna in auto, ma una volta giunti su via Cairoli hanno trovato un ingorgo dovuto a dei lavori stradali.

Il mezzo, guidato da un amico di famiglia, è diventato il luogo natale per la piccola creatura.

L’uomo alla guida ha provato in ogni modo a farsi strada, trovando dinnazni a sè una lunga colonna di automobili.

Il fato, negli attimi concitati, ha sorriso alla famiglia quando i tre hanno visto passare per caso una macchina dei carabinieri e con ampi gesti hanno richiamato l’attenzione dei militari.

I carabinieri di Torino, dopo aver constato la serietà della situazione, dove la testa del bambino era quasi totalmente uscita dal corpo materno, hanno aperto il traffico per scortare la famiglia all’ospedale sant’Anna.

Il piccolo Elliot ha visto il mondo sulla rampa del pronto soccorso, ancor prima di arrivare all’interno della struttura.

Mamma Josephine, invece, è stata subito soccorsa dalla squadra di ostetriche della struttura, fortunatamente non ha accusato nessun tipo di complicazione.

Il pargolo, nato con un peso alla nascita di 3 chili e 300 grammi, sta bene e appena lascerà la struttura potrà abbracciare il papà è la soellina Samantha, di due anni.

Infatti, per l’emergenza Covid, ai famigliari non è possibile entrare nel reparto di ostetria.

1431

Related Articles

1431
Back to top button
Close
Close