Articoli HPSanità

Trapianti record in Piemonte malgrado l’emergenza sanitaria

643
Tempo di lettura: < 1 minuto

In Piemonte il numero dei trapianti è da record, malgrado le difficoltà legate alla pandemia.

I numeri del centro regionale trapianti incoronano la sanità piemontese, che assieme alla Valle d’Aosta, non solo non riduce i numeri ma addirittura gli aumenta.

Una crescita significativa di quattro unità per milione rispetto a dodici mesi fa, e più di sette unità rispetto al resto del nord Italia.

I numeri dei trapianti record in Piemonte

Il territorio piemontese è in vetta alle regioni con il maggior numero di organi donati, con 34,6 per milione, 4 unità in più rispetto allo scorso anno.

Un trend ben sopra la media della fascia territoriale del nord, che attesta il numero dei donatori a 27,2 per milioni.

Il centro, invece, registra il 30,4 per milione, mentre al sud solo 12,7.

i trapianti di rene sono stati 184, quelli di fegato 114 e quelli di cuore ben 221.

In crescita anche i trapianti combinati ma in calo quelli di polmone con 12 interventi.

Incoraggiante anche il dato sul trapianto di cornee con 1147 prelievi per 313 trapianti.

65, invece, sono i prelievi di cute per 32 interventi.

181, inoltre, sono gli interventi ai muscoli scheletrici.

Infine, procede anche la ricerca sulle staminali, che registra ben 248 interventi.

Metodo innovativi al Regina Margherita

L’oncologia resta il fulcro dell’ospedale Regina Margherita di Torino.

Dopo il nuovo reparto di oncologia pediatrica, la struttura fa registrare un’operazione con l’innovativo sistema Car-T.

Una 25enne, affetta da leucemia linfoblastica acuta e indisposta alla chemioterapia, ha subito un intervento con la terapia Car-T.

Una terapia ancora in stadio embrionale, ma che i risultati segnano come il futuro dei trattamenti oncologici.

643

Related Articles

643
Back to top button
Close
Close