Articoli HPTrasportiUrbanistica

Nuova Viabilità a Torino, tra tram e filobus: atteso il finanziamento del MIT

4564
Tempo di lettura: < 1 minuto

Una nuova viabilità a Torino è uno dei passi di crescita della città per il 2021.

Nel nuovo anno, infatti, la città ospiterà per la prima volta le attesissime ATP Finals, concentrando per le vie della città molti appassionati di tennis.

Ma il capoluogo piemontese vuole accrescere la rete di trasporti urbani soprattutto per la crescita della città.

Nuova Viabilità a Torino, si aspetta il finanziamento dal Ministero dei Trasporti

Un accordo tra la GTT e la Hitachi Rail SRL porterà alla città della mole ben 70 nuovi tram di ultimissima generazione.

L’implemento della rete tramviaria è legata, anche, ai lavori per la nuova linea ferroviaria Torino – Ceres, pronta nei piani per il 2021.

Malgrado le difficoltà per la pandemia, già nel 2021 dovrebbero arrivare i primi trenta convogli da ventotto metri.

Uno di questi convogli dovrebbe coprire la nuova linea 12, che collegherà lo Juventus Stadium a Torino Porta Nuova.

I 63 milioni di euro per la la nuova fornitura di tram sarà interamente coperto da un finanziamento del ministero dei trasporti, che la città spera di sbloccare entro la fine del 2020.

Un finanziamento che rientra nella ministeriale della cura del Ferro.

Il comune, inoltre, ha richiesta una nuova fornitura di bus elettrici, in vista di una propensione più green dei trasporti.

La richiesta della giunta comunali è di circa cento unità di nuovi minibus.

Inoltre, il comune ha messo al vaglio la possibilità di creare cinque linee di filobus per favorire il movimento urbano.

4564

Related Articles

4564
Back to top button
Close
Close