Articoli HPEventi

Torino riapertura Ogr la cultura torna protagonista

268
Tempo di lettura: 2 minuti

Dal 10 settembre riprende la programmazione di eventi e spettacoli

Torino riapertura Ogr dopo lo stop forzato a causa della pandemia.

Smantellato e trasferito l’ospedale da campo che era stato allestito all’interno nel complesso di corso Castelfidardo per i malati di Covid. Ora le Ogr si preparano alla ripartenza, sempre nel rispetto delle norme anti contagio.

Il 10 settembre segnerà una rinascita per gli enormi capannoni che un tempo ospitavano i treni da aggiustare. Al via un mese di eventi che culminerà il weekend del 10 ottobre con Continuum. La rassegna proporrà nell’area Ogr Cult una serie di appuntamenti musicali e spettacoli.

A questi si aggiungerà l’inaugurazione della mostra dell’artista americano Trevor Paglen, prevista originariamente a marzo ma poi slittata. Le opere di Paglen indagano sulla sorveglianza di massa e sulla raccolta di dati, un tema a cavallo tra teconolgia e arte che si coniuga perfettamente con lo stile delle Ogr.

ogr torino
Torino riapertura Ogr la cultura torna protagonista

Torino riapertura Ogr ecco i primi appuntamenti da non perdere

Da non perdere i primi quattro appuntamenti di Ogr Public Program il progetto che mira a delineare nuovi orizzonti su temi di attualità tra innovazione e cultura. Si potrà per la prima volta entrare negli spazi Ogr Tech, dove grandi aziende, start up e innovatori guardano al futuro.

Ospiti giovedì 10 e venerdì 18 settembre a partire dalle 18.30 Davide Dattoli, cofounder e CEO di Talent Garden e Christian Greco, direttore del Museo Egizio. Il focus sarà rispettivamente sul coworking e sulla Uhem mesut ovvero la morte come nuovo inizio nell’Antico Egitto.

Il 21 settembre si terrà la rassegna intitolata La cura del mondo organizzata dall’associazione Doppiozero di Marco Belpoliti con un intervento evocativo di Gabriella Caramore sul tempo ultimo della vita.

Giovedì 24 settembre Elisa Palazzi e Marco Ferrari per l’associazione CentroScienza terranno una conferenza sul cambiamento climatico in alta quota.

Riparte a settembre anche il progetto di formazione Ogr You dedicato ai giovani tra i 18 e i 21 anni curato dal gallerista torinese Guido Costa con la collaborazione del giovane curatore ucraino Sergey Kantsedal.

Date da segnare sul calendario per assistere alla rinascita delle Ogr tra storia e futuro.

Ilaria Di Pinto

268

Related Articles

268
Back to top button
Close
Close