Articoli HPTerritorio

Torino divieto di fumo in giardini e parchi gioco

1224
Tempo di lettura: 2 minuti

I trasgressori rischiano una multa fino a 300 euro

Torino divieto di fumo esteso a giardini, parchi con aree gioco e spazi attrezzati per le attività sportive.

La delibera del Comune proposta dall’assessore all’ambiente Alberto Unia è stata approvata ieri dalla giunta. Si tratta di una modifica al regolamento del verde pubblico e privato che da un lato mira a normare usi e interventi per alberate e spazi verdi. Dall’altro è volta a disciplinare i comportamenti di chi frequenta parchi e giardini cittadini.

Un provvedimento importante che tutela la salute dei più giovani. Il testo approvato dall’esecutivo di Palazzo Civico è ora al vaglio della Sala Rossa che dovrà dare il sì definitivo nelle prossime settimane.

La decisione di porre il divieto di fumo anche all’aperto tiene conto del fatto che molto spesso ad accompagnare i bimbi al parco sono adulti fumatori. L’iniziativa dovrebbe dunque favorire la tutela della salute dei bambini, trasmettendo un messaggio corretto e favorendo la socialità.

parco del valentino torino
Torino divieto di fumo in giardini e parchi gioco

Torino divieto di fumo nei parchi pubblici per proteggere la salute dei bambini

Del resto si sa, un mozzicone di sigaretta che finisce a terra non è solo dannoso per l’ambiente.

E così l’amministrazione comunale ha ritenuto opportuno estendere anche alle aree gioco, ben delimitate, il divieto già esistente in luoghi di lavoro e locali pubblici.

Pena per i trasgressori una sanzione che potrebbe raggiungere i 300 euro.

Il sindaco Chiara Appendino ha presentato la delibera anche sulla propria pagina Facebook, sottolineando la volontà di proteggere i giovani e farli crescere in ambienti salubri.

Il primo cittadino ha inoltre ricordato che secondo i dati dell’Oms il fumo passivo causa ogni anno 603 mila morti, di cui il 28% sono bambini. Un numero che fa riflettere e che incentiva la lotta al tabagismo.

Un provvedimento che va ad aggiungersi ai 600 cestini anticorvo con piastra per spegnere le sigarette posizionati dal Comune negli ultimi mesi per ragioni di ordine e decoro. A breve ne compariranno anche altri in città, per una Torino più pulita e valorizzata.

Ilaria Di Pinto

1224

Related Articles

1224
Back to top button
Close
Close