Articoli HPTrasporti

In arrivo a Torino una pista ciclabile: occuperà il controviale di corso Vittorio in zona Tribunale

5717
Tempo di lettura: < 1 minuto

Arriva a Torino una pista ciclabile nei pressi del Tribunale: passerà nel controviale di corso Vittorio Emanuele II

Sta per arrivare a Torino una pista ciclabile in zona Tribunale. Una novità già annunciata da tempo, che ora sta prendendo forma gradualmente.

Si tratterà di un itinerario che interesserà il controviale di corso Vittorio Emanuele II, che in direzione nord è stato già chiuso da alcuni giorni. Qui, gli operatori incaricati hanno sbarrato la strada e hanno avviato le operazioni per la realizzazione di questo spazio riservato alle bici e agli altri mezzi della mobilità green.

Il tratto in questione parte dall’incrocio tra il corso e via Paolo Borsellino. Al momento, dunque, si parla di un tratto non troppo esteso, ma che verrà certamente sottoposto a modifiche per il prolungamento.

Oltre alla canonica tinteggiatura del manto stradale si procederà con la disposizione di blocchi dissuasori, che dovranno impedire le invasioni di corsia da parte degli automobilisti. Una chiara decisione per limitare infrazioni e per far viaggiare in totale sicurezza i fruitori di questa novità.

Gli obiettivi del progetto

Questa pista ciclabile si configura come uno dei tasselli che la città intende mettere per proseguire nel suo percorso di modifica del trasporto privato. Il Coronavirus ha indubbiamente indotto a ripensare le modalità di spostamento, facendo orientare molte più persone su nuove frontiere della mobilità.

Nel periodo attuale e nel prossimo futuro sarà sempre maggiore la richiesta di installazioni e infrastrutture in grado di soddisfare le nuove necessità degli spostamenti. Per limitare la diffusione del contagio sarà dunque più diffuso l’impiego di bici, monopattini e mezzi della stessa categoria.

I lavori saranno portati avanti ancora per diverse settimane, mentre per la disponibilità della pista bisognerà attendere la fine dell’estate. Si tratterà di uno dei numerosi cambiamenti che i controviali del capoluogo piemontese si troveranno ad affrontare, visto la progressiva conversione delle strade di Torino.

Dunque, presto ci sarà spazio per nuovo punto di riferimento, che va a colmare un vuoto cittadino e che potrà invitare un numero sempre più ampio di torinesi a lasciare l’auto e a scegliere il mezzo ecologico per eccellenza: la bici.

5717

Related Articles

5717
Back to top button
Close
Close