Articoli HPSanità

Regina Margherita, giochi e realtà virtuale aiutano i bambini a combattere la paura

702
Tempo di lettura: < 1 minuto

All’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino arrivano giochi, realtà virtuale e dispositivi per aiutare i bambini ad affrontare la malattia.

Si tratta del progetto “scuola e giochi in corsia“. Un’iniziativa promossa dalla Fondazione Amgen, una delle realtà leader nel mondo delle biotecnologie, e da AIEOP (Associazione Italiana di Ematologia ed Oncologia Pediatrica).

Il Centro di Oncoematologia Pediatrica che ha aderito all’iniziativa, diagnostica ogni anno circa 150 nuovi casi oncologici in pazienti con età inferiore ai 18 anni.

L’idea è quella di inserire nei reparti dell’Ospedale dispositivi tecnologici che possano aiutare i piccoli pazienti a combattere la paura della malattia. Al Regina Margherita giochi, tablet e console saranno di supporto a insegnanti e psicologi nei percorsi didattici.

Serviranno, in particolar modo, a ridurre lo stress di cui i bambini ricoverati devono inevitabilmente farsi carico. Sia nel caso in cui debbano affrontare un tumore, sia quando hanno bisogno di sottoporsi a trapianto di cellule omopoietiche.

I nuovi strumenti di gioco hanno come scopo proprio quello di alleviare questo grave peso. I cartoni animati proiettati alle pareti li faranno sentire meno soli. E poi, grazie a Wii Balance, possono sfruttare delle palestre virtuali per percorsi di riabilitazione più efficaci.

I dispositivi tecnologici verranno sempre affiancati dall’immancabile forza umana presente al Regina Margherita. Docenti, psico-oncologi e mediatori culturali accompagneranno e supporteranno i bambini giorno per giorno.

Tag
702

Related Articles

702
Back to top button
Close
Close