Cronaca di Torino

L’evoluzione demografica di Torino: l’età media in città nel 2020

3362
Tempo di lettura: 2 minuti

L’evoluzione dell’Italia passa anche per il cambiamento della popolazione. Scopriamo insieme l’età media di Torino nel 2020.

Il nostro Paese invecchia sempre di più di anno in anno.
Infatti, secondo i dati ISTAT aggiornati al 1° gennaio 2019, su quasi 60,4 milioni di residenti gli under 30 rappresentano il 28% (17 milioni), mentre gli over 60 sono il 29% (quasi 18 milioni).

La situazione si presenta simile anche nel capoluogo piemontese, il quale supera la media nazionale.
Di fatto, nella città sabauda gli under 30 sono appena il 26% (225mila) e gli over 60 il 32% (280mila).

Un trend non molto diverso da quello di Milano, dove il 27% della popolazione ha meno di trent’anni, ma gli ultrasessantenni rappresentano il 28% dei residenti, il 4% in meno rispetto a Torino.

Come si distribuisce la popolazione a Torino 

Stando ai dati forniti dal Servizio Statistica e Toponomastica della Città di Torino relativi al 2018, elaborati e mappati da YouTrend, la distribuzione di giovani e anziani in città è molto particolare.

Nello specifico, la presenza di bambini e ragazzi tino a 18 anni raggiunge i valori più elevati in tre aree, ossia Barriera di Milano (tra Borgata Monterosa e il Parco Peccei), Villaretto e in collina (Mongreno, Reaglie e Parco della Rimembranza).

L’evoluzione di Torino che invecchia: i più anziani nella zona sud, i bambini nella periferia nord


Infatti, in queste zone i torinesi più giovani costituiscono il 18% della popolazione, contro il 14,5% della media cittadina.

Gli over 65, invece, sono concentrati a Torino sud soprattutto in zona Borgata Lesna, Gerbido e Mirafiori-Città Giardino, dove costituiscono oltre il 30% dei residenti, ma anche Lingotto e SantaRita.
Per quanto riguarda gli over 85, invece, essi sono molto presenti nel pre-collina, nella zona sud della città e nel quartiere Crocetta.

I quartieri centrali (piazza Statuto, San Salvario) sono sotto media, mentre nella zona nord di Torino (Aurora, Borgo Dora e Borgata Vittoria) il flusso migratorio ha “ringiovanito” la popolazione.
Insomma, tra il 2008 e il 2018 gran parte della città tra Centro, Crocetta e Torino Ovest è molto invecchiata, mentre a Barriera di Milano e dintorni continua a crescere il numero di giovanissimi. 

Aggiornato il 26/01/2024

3362

Related Articles

3362
Back to top button
Close