Articoli HPTerritorio

Riapertura di tutti i Giardini Reali: previsto l’ingresso libero e gratuito, ma servono fondi

1490
Tempo di lettura: 2 minuti

A settembre è prevista la riapertura di tutti i Giardini Reali, comprensivi di tutti i monumenti e della celebre fontana di Simone Martinez. Lo ha annunciato Enrica Pagella, direttrice dei Musei Reali di Torino, durante una conferenza stampa in cui si presentava il bilancio degli ultimi anni e i progetti per i prossimi.

I Giardini Reali, nella loro interezza, torneranno ad essere “patrimonio della Città, dei torinesi e dei turisti”. In altre parole, l’ingresso sarà libero e gratuito per tutti.

Si potrà accedere da piazzetta Reale, attraversando il cortile d’Onore di Palazzo Reale e passando dalla cancellata che apre al mondo privato dei Savoia. Tutti potranno ripercorrere le passeggiate della famiglia reale in mezzo al verde della vegetazione e all’eleganza delle sculture. Tra queste, non si potrà ignorare la Fontana di Nereide e dei Tritoni che da metà Settecento impreziosisce il giardino.

Dopo anni di recupero dell’area e di inspiegabili ritardi nella riapertura, finalmente inizia a palesarsi una data. Ma c’è ancora un punto da chiarire. “Al momento non sappiamo come pagare la loro conservazione e il servizio di vigilanza, ora affidato ai volontari del Touring“, ammette Pagella. Insomma, c’è bisogno di maggiori finanziamenti, perché “i Musei Reali soldi non ne hanno”.

Non rimane che chiedere aiuto alla cittadinanza.

In ogni caso, la direttrice non vuole cedere al pagamento di un biglietto di ingresso. Sta virando, piuttosto, verso una sorta di “abbonamento” su base volontaria: in cambio di un piccolo contributo annuale, si potrà partecipare a una serie di iniziative e di visite guidate a tema. In questo modo i torinesi stessi potranno aiutare a mantenere vivi i Giardini Reali.

Riapertura di tutti i Giardini Reali: previsto l’ingresso libero e gratuito, ma servono fondi

Dopo l’estate potremmo avere ulteriori novità. Nel frattempo i cittadini e i turisti potranno godere di un’anteprima della riapertura dei Giardini Reali a Pasqua. La parte già aperta al pubblico avrà nuovi percorsi pavimentati, illuminazioni originali e ritorneranno gli antichi vasi come elementi decorativi.

I numeri dei Musei Reali

Nonostante le incertezze che riguardano la riapertura dei Giardini Reali, i numeri degli ultimi anni relativi ai Musei Reali costituiscono una solida base. Nel 2015 i visitatori sono stati 307 mila, 360 mila nel 2017, fino ad arrivare a 490 mila nel 2019. Una crescita del 60% in cinque anni. Un trend positivo spinto anche dalla restituzione al mondo della Cappella della Sindone, dopo vent’anni di restauro.

Ora tocca all’altare barocco del Bertola. Annerito e mutilato dall’incendio del 1997, per luglio risplenderà in tutta la sua bellezza. Nel giro di sei mesi, infatti, verrà restaurato e riqualificato, anche grazie ai fondi raccolti dalla Fondazione Specchio dei Tempi.

La parte più intrigante della restaurazione sta nel fatto che avverrà “a cantiere aperto”, in altre parole la Cappella non chiuderà e i visitatori potranno assistere da vicino alle operazioni dei restauratori.



Riapertura di tutti i Giardini Reali: previsto l’ingresso libero e gratuito, ma servono fondi

Tag
1490

Related Articles

1490
Back to top button
Close
Close