Articoli HPCronaca di Torino

Il Duomo di Torino con accesso per disabili: in arrivo rampa e ascensore

567
Tempo di lettura: 2 minuti

Il Duomo di Torino avrà il suo accesso a disabili e carrozzine: allo studio vi sono una nuova rampa e un nuovo ascensore

Innanzitutto il Duomo di Torino, che noi chiamiamo Duomo è in realtà una vera e propria Cattedrale. Al suo interno, troviamo la Sacra Sindone, custodita nella terza cappella della navata sinistra della Cattedrale di S. Giovanni. Già dal suo nome si capisce che è sicuramente l’istituzione più importante delle innumerevoli parrocchie presenti nella città: esattamente 114.

La Soprintendenza per i Beni Artistici del Piemonte ha dato un primo parere positivo al progetto per dare al Duomo di Torino un accesso per carrozzine e disabili.

duomo torino
Il Duomo di Torino con accesso per disabili: in arrivo rampa e ascensore

Il progetto

Quindi, l’Arcidiocesi di Torino sta lavorando a un progetto per agevolare l’accesso al sagrato della Cattedrale di San Giovanni ai diversamente abili e alle persone con disabilità motoria.

Nello specifico, il progetto prevede la sostituzione dell’attuale ingresso posto a lato del Duomo, già dotato di un piccolo montacarichi che prevede la presenza di un operatore, con un nuovo ascensore a scomparsa.
Il piano prevede anche la creazione di una serie di rampe ai margini dello scalone centrale.

Questa soluzione, però, risulta alquanto complessa e impattante per la Soprintendenza, soprattutto per ragioni strutturali e di pendenza.
Per la definizione del progetto si è partiti dal presupposto di considerare in modo non antitetico il valore storico dell’edificio e il valore umano dell’inclusività, offrendo a tutti le stesse opportunità.

Nel caso del Duomo, il dislivello da superare sarebbe di 2,50 metri, tanto da richiedere lo sviluppo di una rampa almeno per 30 metri.
La soluzione, però, presenta diversi problemi, soprattutto in ambito architettonico e monumentale, molto delicato.

Le soluzioni ai problemi architettonici

L’architetto Adriano Sozza, direttore dei Beni Culturali dell’Arcidiocesi, nell’ambito dei lavori della Commissione Diocesana dell’Arte Sacra, dovrà vagliare due proposte:

  • la prima, meno quotata, prevede due rampe laterali sullo scalone principale;
  • la seconda contempla l’ipotesi di rivisitare l’attuale ingresso al Museo Diocesano attraverso la realizzazione di un ascensore in grado di svolgere il servizio di accesso anche al Duomo.

Nel dettaglio, lo studio prevede la realizzazione di una piattaforma elevatrice, la quale verrebbe ospitata all’interno dello scalone centrale di fronte a Palazzo Chiablese. In questo modo si collegherà il piano del piazzale alla porta laterale del Duomo, consentendo così di raggiungere anche il Museo Diocesano.

Per il momento, occorre sviluppare il progetto, effettuare lo studio di fattibilità e reperire le risorse necessarie. Da quanto si evince, si tratterà di una cifra importante, a causa della presenza di reperti archeologici da salvaguardare.

Dunque, l’Arcidiocesi di Torino è al lavoro per dare un accesso per disabili al Duomo di Torino, uno dei simboli religiosi della città che si affaccia sulla bellissima piazza San Giovanni.

Aggiornato al 08 ottobre 2020

567

Related Articles

567
Back to top button
Close
Close