Articoli HPTerritorio

Juventus Stadium, un gioiello… ma con poca capienza

2822
Tempo di lettura: 2 minuti

Inaugurato l’8 settembre del 2011, lo Juventus Stadium è una vera bomboniera ma la capienza lascia qualche dubbio.

Costruito sulle ceneri del Delle Alpi, non ha davvero nulla da invidiare alle più moderne arene di calcio del vecchio continente e – perché no? – del mondo intero.

Tuttavia, con i suoi 41.507 posti, lo Juventus Stadium occupa soltanto la 254esima posizione nel mondo (e l’87esima in Europa) in termini di capienza massima. Si posiziona tra il coreano World Cup Stadium di Daejeon ed il francese Félix-Bollaert di Lens.

In Italia invece è all’ottavo posto, tra il Friuli di Udine ed il Sant’Elia di Cagliari. Sicuramente ben lontano dagli 81.277 posti di San Siro, lo stadio più grande d’Italia ed i 99.354 del Camp Nou di Barcellona, primatista europeo.

Decisamente inarrivabile lo stadio più grande del mondo, il Rungrado May Day di Pyongyang, in corea del Nord, che può ospitare ben 150.000 spettatori. Una scelta, quella della società torinese, in linea con il tiepido pubblico juventino che raramente è arrivato a riempire i 69.295 posti del più algido Delle Alpi, ma che oggi risponde a colpi di tutto esaurito.

allianz stadium
Juventus Stadium, un gioiello… ma con poca capienza

Un gioiello di stadio

Dal giorno in cui ha aperto i battenti, lo Juventus Stadium ha raccolto ampi consensi e grande ammirazione, nonostante la sua poca capienza. Entusiasmo arrivato sia da parte dagli appassionati di questo sport così popolare, sia dagli addetti ai lavori.

Questo gioiello più volte è stato accostato ad alcuni fra i più prestigiosi e moderni templi del calcio. È difatti uno stadio moderno e innovativo, in linea con molti altri stadi europei.

Il Football Club Ranking lo ha issato al primo posto della classifica mondiale degli stadi più “difficili” per gli avversari. L’impatto del pubblico, per le caratteristiche strutturali, crea un’atmosfera impressionante che si riflette sulle performance dei giocatori.

juventus stadio
Juventus Stadium, un gioiello… ma con poca capienza

La struttura innovativa

Nonostante una capienza “limitata” dello Juventus Stadium non si può negare la sua innovazione e avanguardia in fatto di stadi.

Grazie alle sue caratteristiche strutturali gli spettatori possono godere di massima visibilità e vicinanza al campo di gioco dato che distano solo 7,5 metri di distanza dal terreno di gioco. Ci sono molti servizi esclusivi dedicati alle famiglie, ai tifosi e al mondo corporate.

Senza dimenticare la sicurezza che vanta altissimi standard. I percorsi sono ampi e privi di strettoie o imbuti, l’accesso alle gradinate è regolato da ponti sospesi anch’essi molto spaziosi.

L’ingresso all’impianto avviene da quattro ingressi posti sugli angoli, con ampie rampe che portano a un anello che circoscrive lo stadio. Qui possono essere controllati i titoli d’ingresso e possono sostare i mezzi di servizio e di soccorso.

Lo Juventus Stadium è ormai simbolo della rinascita juventina e fiore all’occhiello dell’architettura sportiva. Lo è, in primo luogo, per i tifosi che possono assistere alle gesta dei propri campioni con una visuale perfetta e godere di ogni comfort.

E poi ci sono gli invidiosi, quelli che dovranno ancora attendere chissà quanto tempo per avere un impianto di proprietà ed all’altezza.

Aggiornato al 14 ottobre 2020

Tag
2822

Related Articles

2822
Back to top button
Close
Close