Mole24 Logo Mole24
Home » Cronaca di Torino » Arrestato il truffatore che simulava falso investimento a Torino

Arrestato il truffatore che simulava falso investimento a Torino

Da Alessandro Maldera

Aprile 04, 2024

Il quartiere di Crocetta a Torino è stato teatro di un tentativo di truffa da parte di un uomo di 59 anni che si fingeva investito per estorcere denaro agli automobilisti ignari. Questo individuo, noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti tentativi di raggiro, ha simulato diverse volte incidenti stradali con l’obiettivo di ottenere denaro, principalmente da anziani o donne sole.

La truffa del pedone a Crocetta

L’uomo, che era già stato segnalato più volte alle autorità, è stato individuato da un’avvocata penalista durante uno dei suoi tentativi di truffa nel 2024. Grazie alla segnalazione e alla denuncia presentata, è stato possibile dare inizio alle indagini per mettere fine alle sue attività illecite. Recentemente, una coppia di residenti del quartiere Crocetta ha riconosciuto l’uomo mentre si aggirava per le strade e ha prontamente allertato il 112.

Richiami Prodotti Italia App

L’Intervento dei Carabinieri

I carabinieri del nucleo radiomobile hanno immediatamente risposto alla chiamata di emergenza e hanno iniziato a pedinare l’uomo. Dopo averlo fermato mentre si trovava a bordo dell’auto, hanno scoperto che l’uomo era privo di patente di guida. Inoltre, ha cercato di nascondere le prove del suo inganno, tra cui un fazzoletto sporco di vernice rossa e dei pantaloni lacerati e macchiati di sangue finto.

Denuncia e sequestro dell’Auto

L’uomo è stato denunciato per tentata truffa continuata e guida senza patente, mentre l’auto utilizzata per i suoi scopi illeciti è stata sequestrata. Questo episodio dimostra l’importanza della vigilanza da parte dei cittadini e della pronta risposta delle forze dell’ordine per contrastare i tentativi di truffa.

Il Passato del Truffatore

L’uomo, un 59enne giostraio, era già noto alle autorità per le sue precedenti truffe del pedone. Le forze dell’ordine avevano adottato provvedimenti di pubblica sicurezza per limitare la sua pericolosità sociale. Nonostante ciò, è riuscito a continuare le sue attività illecite, cercando di sfruttare la buona fede degli automobilisti.

La Tecnica Utilizzata

La truffa del pedone simulata dall’uomo coinvolgeva la creazione di situazioni di emergenza stradale fittizie. Utilizzando pantaloni lacerati e un fazzoletto sporco di sangue finto, cercava di convincere gli automobilisti a fornirgli denaro in cambio di un presunto risarcimento per il supposto incidente. Questa tecnica, sebbene meschina, dimostra la creatività e la spregiudicatezza dei truffatori nel cercare di ottenere illecitamente il denaro altrui.

Alessandro Maldera Avatar

Alessandro Maldera

Giornalista, ha collaborato per molti anni con testate giornalistiche nazional e locali. Dal 2014 è il fondatore di mole24. Inoltre è docente di corsi di comunicazione web & marketing per enti e aziende