Mole24 Logo Mole24
Home » Eventi » “La Milonga del Futbol”: Federico Buffa al Teatro Colosseo di Torino a marzo 2024

“La Milonga del Futbol”: Federico Buffa al Teatro Colosseo di Torino a marzo 2024

Da Alessandro Maldera

Marzo 14, 2024

Un Federico Buffa in grande spolvero torna il 15 marzo 2024 al teatro Colosseo di Torino con il nuovo spettacolo “La Milonga del Futbol”. Attraverso il racconto e le gesta sportive di 3 leggende del calcio argentino, l'”avvocato” porterà gli spettatori ad immergersi nella vita, nella quotidianità di una nazione in 3 diversi periodi sportivi. Un luogo dove il calcio è molto di più di un semplice gioco, uno sport, ma è l’espressione più vera di un popolo, passionale e forte e capace di resistere alle difficoltà grazie anche all’aiuto dei propri idoli

Chi è Federico Buffa

Federico Buffa, nato a Milano il 28 luglio 1959, è molto di più di un giornalista, telecronista sportivo e scrittore italiano. Dopo essersi laureato in legge nel capoluogo della Lombardia, comincia quasi per gioco a raccontare in radio le partite della squadra locale di pallacanestro, l’attuale Olimpia Milano. Ma fin da subito il suo stile pulito e la capacità di far immergere il pubblico ciò a cui assiste, lo portano in televisione. Prima a livello locale, sempre come commentatore. E dopo un paio di anni ecco l’ingresso di Federico Buffa all’interno del palinsesto delle prime televisioni a pagamento che davano ampio risalto all basket americano. Con Flavio Tranquillo al suo fianco ha segnato la storia della NBA in Italia, facendo avvicinare e appasionare a questo sport milio di spettatori. Negli ultimi anni, si è dedicato a raccontare le grandi gesta sportive sia in televisione sia a teatro

Richiami Prodotti Italia App

La Milonga del Fútbol: un viaggio emozionante nella storia del calcio argentino

“La Milonga del Fútbol” è uno spettacolo che porta gli spettatori in un viaggio emozionante nella storia del calcio argentino. Federico Buffa, accompagnato da Alessandro Nidi al pianoforte e Mascia Foschi al canto, narra le gesta di tre leggende del calcio argentino: Renato Cesarini, Omar Sivori e Diego Armando Maradona. Insomma, un omaggio alla criolizzazione del gioco del calcio che mette in luce il contributo dell’Argentina alla storia del calcio, evidenziando come gli argentini abbiano osservato, imparato e poi reinventato il gioco, creando un amore profondo per il calcio. uesti tre calciatori sono collegati tra di loro non solo per le loro gesta sportive, ma anche per la loro influenza e ispirazione reciproca. Buffa sottolinea come questi campioni abbiano vinto insieme 10 scudetti in Italia, dimostrando la loro capacità di immaginare, creare e cambiare il mondo del calcio.

Renato Cesarini: l’inizio di una grande storia

Il racconto inizia con Renato Cesarini, calciatore argentino che ha lasciato un segno indelebile nel calcio italiano. Nato il 11 aprile 1906 a Buenos Aires, Cesarini ha segnato la sua carriera calcistica sia nel calcio argentino che in quello italiano. Ha giocato per il River Plate prima di arrivare Italia negli anni ’30 dove ha giocato per la Juventus, diventando uno dei calciatori più amati e rispettati del suo tempo. La sua abilità tecnica, la visione di gioco e la capacità di segnare gol lo hanno reso una vera e propria leggenda del calcio. Inoltre, Cesarini è stato anche un allenatore di successo, guidando squadre come il Napoli e il Boca Juniors, Inoltre è famoso per aver segnato alcuni gol negli ultimi secondi prima del fischio finale, tanto da essere associato alla “Zona Cesarini

Omar Sivori: il talento argentino che ha conquistato l’Italia

Il racconto di Buffa prosegue con Omar Sivori, un altro grande calciatore argentino che ha lasciato un’impronta indelebile nel calcio italiano. Nato il 2 ottobre 1935 a San Nicolás de los Arroyos, il calciatore albiceleste ha avuto i maggiori successi in Italia, dove ha giocato per la Juventus e ha conquistato numerosi titoli, tra cui la Coppa dei Campioni. Sivori era noto per la sua velocità, agilità e abilità nel dribbling, che gli hanno guadagnato il soprannome di “Momo”. È stato anche il primo calciatore argentino a vincere il Pallone d’oro nel 1961.

Diego Armando Maradona: il genio del calcio argentino

Il culmine dello spettacolo arriva con Diego Armando Maradona, uno dei calciatori più celebrati e discussi nella storia del calcio mondiale. Maradona, nato a Buenos Aires nel 1960, è considerato uno dei migliori calciatori di tutti i tempi. Una personalità che tutti conoscono e che ha cambiato per sempre il gioco del calcio e ha influito come pochi personaggi prima di lui nella cultura dell’argentina

La criolizzazione del calcio argentino

Durante lo spettacolo, Buffa sottolinea l’importanza della “criolizzazione” del calcio argentino. Questo termine si riferisce alla capacità degli argentini di prendere il gioco del calcio creato dagli inglesi e di trasformarlo in qualcosa di unico, arricchendolo con la loro passione, creatività e inventiva. Gli argentini hanno saputo creare un’identità calcistica unica, rendendo il calcio un vero e proprio simbolo nazionale.

Informazioni Federico Buffa Teatro Colosseo Torino marzo 2024

  • Indirizzo: – Torino
  • Data: il 15 marzo 2024
  • Orario: alle ore 20:45
  • Telefono: 011-6698034
  • Mail: [email protected]

Alessandro Maldera Avatar

Alessandro Maldera

Giornalista, ha collaborato per molti anni con testate giornalistiche nazional e locali. Dal 2014 è il fondatore di mole24. Inoltre è docente di corsi di comunicazione web & marketing per enti e aziende