Mole24 Logo Mole24
Home » curiosità » Il 40% dei torinesi è stressato: futuro e lavoro fanno paura

Il 40% dei torinesi è stressato: futuro e lavoro fanno paura

Da Alessandro Maldera

Febbraio 23, 2024

Secondo una recente analisi condotta da UniSalute in collaborazione con Nomisma, il 42% dei torinesi dichiara di sentirsi stressato. Questo studio ha esaminato i livelli di stress tra i residenti di diverse città italiane, rivelando interessanti confronti tra Torino, Milano e altre città.

L’impatto dello stress sulla salute mentale

I risultati dell’analisi mostrano che una percentuale significativa dei torinesi ha difficoltà nel mantenere il buon umore.

Richiami Prodotti Italia App
  • 48% degli intervistati ha affermato di aver faticato a mantenere un atteggiamento positivo nel 2023
  • 35% ha riportato alti e bassi emotivi,
  • 13% ha dichiarato di essere stato prevalentemente giù di morale.
  • 28% degli intervistati ha affermato di essere stato di buon umore per la maggior parte del tempo

Lo stress sembra essere lo stato d’animo negativo più diffuso tra i torinesi, con il 42% che afferma di sentirsi stressato spesso o quasi ogni giorno. Altri sintomi comuni dello stress includono nervosismo e tensione (percepiti dal 39% dei partecipanti) e ansia eccessiva (che colpisce il 34% del campione).

Le cause dello stress a Torino

L’analisi ha anche indagato sulle cause principali dello stress tra i torinesi. La situazione economica familiare risulta essere il motivo principale di preoccupazione per il 27% degli intervistati. Seguono lo stato di salute personale e dei propri cari (24%), l’organizzazione familiare (20%) e le incertezze legate alla situazione lavorativa (13%).

Strategie per gestire lo stress

Le soluzioni “fai da te” come i rimedi naturali e lo sport sono le più utilizzate, scelte dal 27% dei partecipanti. Altri cercano consigli dal proprio medico di base (17%) o dal farmacista (15%). Solo il 13% del campione ha optato per il supporto di uno psicologo o psicoterapeuta, nonostante il 61% affermi di rivolgersi a queste figure in caso di necessità, anche attraverso sedute da remoto e videoconsulti. Tuttavia, il 32% di coloro che non hanno cercato l’aiuto di uno psicologo ha affermato di non averlo fatto a causa dei costi elevati.

Confronto con altre città italiane

L’analisi ha anche confrontato i livelli di stress tra Torino e altre città italiane.

  • a percentuale di coloro che si sentono stressati a Bologna è del 31%.. Il 45% degli intervistati a Bologna ha faticato a mantenere il buon umore, con il 36% che ha riportato alti e bassi emotivi e il 9% che si è sentito prevalentemente giù di morale. L
  • A Padova, invece, il 39% dei residenti ha dichiarato di lottare quotidianamente con lo stress, mentre solo il 15% ha cercato l’aiuto di uno psicologo.
  • Il 36% dei milanesi ha ammesso di sentirsi spesso o quasi ogni giorno stressato.

Alessandro Maldera Avatar

Alessandro Maldera

Giornalista, ha collaborato per molti anni con testate giornalistiche nazional e locali. Dal 2014 è il fondatore di mole24. Inoltre è docente di corsi di comunicazione web & marketing per enti e aziende