Mole24 Logo Mole24
Home » Territorio » Sacra di San Michele: arriva a Parigi la candidatura a sito UNESCO

Sacra di San Michele: arriva a Parigi la candidatura a sito UNESCO

Da Asja D'arcangelo

Settembre 26, 2023

La Sacra di San Michele, uno dei luoghi più affascinanti del Piemonte, ha appena presentato il documento di valutazione preliminare della proposta di candidatura per diventare un sito UNESCO a Parigi. Ora, si aspetta il verdetto del Comitato del Patrimonio Mondiale.

Un’abazia secolare dall’architettura meravigliosa

Arroccata sulla vetta del monte Pirchiriano, la Sacra di San Michele è un imponente complesso monastico. Questo luogo mistico, situato all’imbocco della val di Susa, già da secoli attira pellegrini, turisti e studiosi di tutto il mondo.

Richiami Prodotti Italia App

La sua storia risale al V secolo, quando nel luogo dove oggi sorge l’abazia si decise di costruire una cappella dedicata all’arcangelo Michele. Nel corso del tempo, il complesso si è ampliato e trasformato, assumendo l’aspetto attuale nel XII secolo. L’architettura imponente e la posizione panoramica rendono il Sacra di San Michele un vero gioiello del patrimonio italiano.

La candidatura della Sacra di San Michele a sito UNESCO

La Regione Piemonte, insieme alle autorità locali e agli esperti del settore, ha lavorato duramente per preparare la documentazione necessaria e dimostrare l’importanza della Sacra di San Michele. La candidatura, già approvata dal Consiglio Direttivo della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO lo scorso 8 settembre, ieri pomeriggio è arrivata a Parigi per passare il controllo definitivo del Comitato del Patrimonio Mondiale.

Per diventare bene UNESCO, infatti, la Sacra dovrà rispettare diversi requisiti essenziali:

  • Rispondere ai principi di autenticità, integrità, universalità ed eccezionalità;
  • Rispettare almeno 1 dei 10 criteri che identificano un bene come patrimonio dell’umanità;
  • Distinguersi dai territori già iscritti attraverso un’analisi comparativa.

È importante sottolineare che il processo decisionale, ora, potrà richiedere parecchio tempo dal momento che il Comitato valuta attentamente ogni candidatura che gli viene proposta. Infatti, in caso fosse valutata positivamente dagli organi consultivi, la proposta sarà ufficialmente trasmessa al Centro per il Patrimonio Mondiale UNESCO entro il 1° febbraio del 2026.

Asja D’Arcangelo

Asja D'arcangelo Avatar

Asja D'arcangelo

Studentessa di facoltà umanistiche all'Università di Torino. Appassionata di giornalismo, ama viaggiare e scoprire nuove culture.