Urbanistica

Al via la ristrutturazione delle Cartiere Burgo di San Mauro

Tempo di lettura: 2 minuti

Le ex Cartiere Burgo di San Mauro Torinese, progettate dall’architetto brasiliano Oscar Niemeyer, si preparano per un ambizioso progetto di ristrutturazione. Dopo anni di inattività, questo edificio iconico sarà infatti trasformato in una sede spaziale all’avanguardia.

La società torinese Argotec, specializzata nella produzione di micro e nanosatelliti, ha scelto l’edificio come sua nuova casa, ribattezzandolo SpacePark. Questa riconversione darà nuova vita all’edificio di Niemeyer, preservandone l’architettura distintiva e creando uno spazio moderno e funzionale per la produzione di satelliti.

La Storia delle Cartiere Burgo: un edificio di design

Le Cartiere Burgo, fondate nel 1905 da Luigi Burgo a Verzuolo, sono state per lungo tempo uno dei principali produttori italiani di carta e una delle fabbriche del settore più importanti al mondo. Nel corso degli anni, la società si è distinta per la produzione di carta per usi grafici, domestici e sanitari.

La sede delle Cartiere Burgo a San Mauro Torinese è stata progettata dall’architetto vicentino Federico Motterle, in collaborazione con Oscar Niemeyer a partire dal 1978.
Niemeyer, celebre architetto brasiliano vincitore del premio Pritzker nel 1988, ha infatti dato il suo contributo per realizzare l’edificio, che si distingue per la forma circolare e gli elementi architettonici in grado di creare un senso di armonia e leggerezza.

La struttura si sviluppa su tre piani, con una hall centrale circolare da cui si dipartono quattro bracci che conducono agli uffici. Gli archi policentrici, tipici del design di Niemeyer, conferiscono all’edificio un aspetto unico e distintivo. La forma circolare e l’uso di curve ed ellissi creano un’atmosfera futuristica e avveniristica.

La trasformazione in SpacePark: ecco il progetto di ristrutturazione delle ex Cartiere Burgo

La decisione di Argotec di trasferire la produzione di satelliti nell’edificio rappresenta un’opportunità unica per riqualificare questa struttura storica e valorizzare il suo valore architettonico.

Il progetto di ristrutturazione delle ex Cartiere Burgo di San Mauro prevede il recupero dell’architettura originale di Niemeyer, preservando l’estetica e l’integrità dell’edificio. Lo studio di architettura Archi2 di Torino, in collaborazione con Politecna Europa e Planet Smart City, ha lavorato al progetto di riqualificazione, che prevede il rinnovo completo degli spazi e l’integrazione di nuove funzionalità. Il seminterrato dell’edificio sarà adibito a spazio produttivo, mentre i piani superiori ospiteranno uffici, sale riunioni e spazi collettivi.

Nella sua nuova sede, Argotec ha già pensato di installare inoltre impianti all’avanguardia, in un’ottica di sostenibilità e risparmio energetico. Per alimentare gli impianti, ad esempio, si utilizzeranno infatti fonti di energia rinnovabile. Inoltre, l’edificio sarà dotato di moderne tecnologie di automazione per migliorare l’efficienza produttiva e garantire la massima qualità dei satelliti prodotti.

L’impatto dell’arrivo di Argotec sul territorio di San Mauro

La trasformazione delle ex Cartiere Burgo in uno spazio dedicato alla produzione di satelliti avrà un impatto significativo sul territorio di San Mauro Torinese e dell’intera regione. Argotec, infatti, prevede di creare nuovi posti di lavoro, assumendo oltre 100 dipendenti, principalmente ingegneri. Questo darà un impulso all’economia locale e contribuirà alla crescita del settore aerospaziale in Piemonte.

La trasformazione dell’edificio delle ex Cartiere Burgo non riguarderà solo la produzione di satelliti. Infatti, il progetto prevede di creare anche spazi dedicati alla cittadinanza. Saranno perciò realizzati giardini e aree verdi, che si integreranno l’edificio. Questi spazi, principalmente pensati per il relax e il benessere dei dipendenti, saranno infatti accessibili anche al pubblico.

Tag

Related Articles

Back to top button
Close