Mole24 Logo Mole24
Home » Trasporti » In ritardo l’Alta Velocità che collegherà Torino a Genova: il treno in arrivo nel 2026

In ritardo l’Alta Velocità che collegherà Torino a Genova: il treno in arrivo nel 2026

Da Alessandro Maldera

Agosto 01, 2023

I lavori per la creazione della linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Genova sono in ritardo. La chiusura dei cantieri e l’inaugurazione della tratta, inizialmente prevista per il 2024 è posticipata al 2026. Il motivo sono le difficoltà tecniche riscontrate nella realizzazione degli scavi del Terzo Valico. Ma nonostante il dilatarsi dei tempi il nuovo Frecciarossa rivoluzionerà il collegamento tra i due capoluoghi, quello piemontese e ligure, riducendo drasticamente i tempi di percorrenza.

Un collegamento rapido e efficiente

Attualmente, per raggiungere Genova da Torino occorrono almeno due ore con l’Intercity e un’ora e 15 minuti con l’interregionale. Grazie al treno ad alta velocità, invece, il tempo di percorrenza si ridurrà a circa un’ora, consentendo ai passeggeri di risparmiare tempo prezioso durante i loro spostamenti.

Richiami Prodotti Italia App

Interventi sulla tratta storica

Per permettere ai treni di percorrere la nuova linea ferroviaria è necessario intervenire sulla tratta storica. Attualmente, i convogli viaggiano ad una velocità massima di 100 km/h, ma grazie ai lavori di potenziamento, sarà possibile raggiungere velocità doppie. Infatti, i lavori per la realizzazione della nuova galleria tra Piemonte e Liguria, lunga 27 chilometri, consentiranno ai convogli arrivare fino a 250 km/h. Complessivamente, gli investimenti previsti per migliorare la tratta ammontano a circa 65 milioni di euro.

Miglioramenti delle stazioni e dei sistemi di distanziamento

Sono previsti, anche, interventi di riqualificazione nelle stazioni di Asti, Novi Ligure e Alessandria. Queste stazioni saranno attrezzate per accogliere convogli lunghi fino a 750 metri, che garantiranno un maggior comfort ai passeggeri. Inoltre, saranno rinnovati i sistemi di distanziamento tra i convogli migliorando la sicurezza generale di tutta la tratta.

Aumento del numero di Frecciarossa

Inoltre, per garantire una maggiore frequenza di treni ad alta velocità sulla tratta Torino-Genova, sarà incrementato il numero generale di Frecciarossa in circolazione. Questi ultimi saranno utilizzati anche sulle tratte tradizionali e su quelle attuali che già percorrono. La nuova linea comporterà, soprattutto, dei benefici per numerose località delle due regioni. Sia le zone industriali, sia i centri turistici presenti lungo la linea potranno beneficiare di collegamenti più rapidi ed efficienti, favorendo lo sviluppo economico e turistico delle aree interessate.

Alessandro Maldera Avatar

Alessandro Maldera

Giornalista, ha collaborato per molti anni con testate giornalistiche nazional e locali. Dal 2014 è il fondatore di mole24. Inoltre è docente di corsi di comunicazione web & marketing per enti e aziende