Territorio

Torino: anche nel 2023 continua la crescita del turismo

Tempo di lettura: 2 minuti

Il 2023 ha mostrato un’incredibile crescita del turismo a Torino fin dai primi mesi dell’anno. Questo articolo prenderà in esame i dati rilevanti, analizzando le tendenze e i fattori che hanno contribuito a questa crescita.

Torino diventa sempre più attrattiva: continua la crescita del turismo anche nel 2023

Nel corso dei primi cinque mesi del 2023, Torino ha registrato un notevole incremento nel numero di turisti presenti in città. In particolare, tra gennaio e maggio, la città della Mole ha accolto oltre 2 milioni di visitatori, con 5 milioni di pernottamenti. Tale crescita è stata particolarmente evidente tra aprile e maggio, con oltre 1.080.000 arrivi e 2.760.000 pernottamenti, rispettivamente in aumento del 14% e dell’11% rispetto all’anno precedente.

L’aumento del numero dei turisti sul territorio non è certo un fenomeno isolato. Al contrario, segue un trend di crescita già evidente nel 2022, quando la città ha registrato 5,5 milioni di arrivi e quasi 15 milioni di presenze. Numeri che, rispetto al 2019, hanno rappresentato un aumento del 3,3% e, rispetto al 2021, sono cresciuti del 56%.

Le proiezioni per i mesi estivi sono altrettanto positive. Ad esempio, per il primo weekend di luglio, solo una camera su quattro è ancora disponibile sulle piattaforme online di viaggio, che offrono circa il 40% delle camere disponibili a Torino. Inoltre, dove l’offerta online rappresenta il 63% delle camere totali, quelle ancora prenotabili sono circa il 40%.

Una meta internazionale: aumentano in città e in provincia i turisti stranieri

Bisogna notare che però la crescita del numero di turisti presenti a Torino è stata aiutata soprattutto dal numero di visitatori stranieri che l’hanno scelta come meta delle loro vacanze. Infatti, se si considerano solo gli arrivi dall’estero, la crescita è stata del 37%.

In particolare, i visitatori provenienti dalla Germania sono stati i più numerosi a puntare su Torino. I tedeschi sono seguiti poi da Svizzera, Francia, Regno Unito e Paesi Bassi. Questi paesi hanno registrato un aumento dei loro arrivi e presenze a Torino che è cresciuto oltre il 20% rispetto allo stesso periodo del 2022. Gli Stati Uniti d’America si sono classificati al sesto posto, con un incremento di circa il 50%.

Non solo la città: il turismo cresce su tutto il territorio piemontese

Tutto il territorio piemontese, in realtà, sta vivendo un periodo di particolare benessere per quanto riguarda il settore del turismo. In particolare, la zona dei laghi ha visto un incremento del 19% per quanto riguarda gli arrivi e del 28% per quanto riguarda le presenze rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Anche la montagna e le colline piemontesi hanno registrato una crescita, rispettivamente del 5% e del 9% per gli arrivi e dell’8% e dell’11% per i pernottamenti.

La città di Torino e la sua prima cintura, in particolare, hanno visto un incremento del 17% degli arrivi, anche se c’è stato un leggero calo in termini di pernottamenti.

Un dato interessante da osservare per quanto riguarda la crescita del turismo a Torino e provincia sono le recensioni online. Il numero di recensioni, che è direttamente correlato agli arrivi turistici, è infatti aumentato del 10% rispetto allo stesso periodo del 2022. In particolare, le recensioni relative alla zona dei laghi sono cresciute del 6,7%, quelle per la montagna dell’8%, quelle per la zona delle colline del 10,2% e quelle di Torino e prima cintura dell’11,8%.

Related Articles

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker