Mole24 Logo Mole24
Home » Eventi » San Giovanni a Torino: un piano stringente per la sicurezza

San Giovanni a Torino: un piano stringente per la sicurezza

Da Alessandro Maldera

Giugno 22, 2023

san-giovanni-a-torino-un-piano-stringente-per-la-sicurezza

La sicurezza dei cittadini è la priorità assoluta per il Comune di Torino: per questo, durante i festeggiamenti in onore di San Giovanni 2023, la Città ha definito un rigoroso Piano di Sicurezza. Le misure stringenti, infatti, garantiranno la presenza di un ambiente sicuro durante tutti i giorni della festa per il Santo Patrono.

Il Corteo Storico e l’Accensione del Farò

Come da tradizione, il corteo storico avrà luogo venerdì 23 giugno 2023. La sfilata partirà da piazza Carlo Felice alle 18.30 e attraverserà le vie principali del centro città, tra cui via Roma, piazza Castello, via Palazzo di Città e via XX Settembre, per poi giungere in piazza Castello.
A conclusione del corteo storico, alle ore 22, verrà acceso il tradizionale Farò in piazza Castello. Questo momento rappresenta uno dei momenti clou dei festeggiamenti, che attira ogni anno l’attenzione di migliaia di persone.

Sabato 24 giugno 2023, la città di Torino si preparerà allo spettacolo pirotecnico che si terrà a piazza Vittorio Veneto. Questo evento, molto atteso, inizierà alle 22.30 e coinvolgerà anche l’area di piazza Gran Madre di Dio. Durante lo spettacolo pirotecnico, il pubblico ascolterà alcune storiche colonne sonore del cinema, che renderanno l’atmosfera ancora più suggestiva.

Per garantire la sicurezza di tutti i partecipanti, sono stati istituiti diversi divieti e limitazioni alla circolazione veicolare.

San Giovanni: ecco tutti i cambiamenti alla viabilità di Torino

Per agevolare lo svolgimento dei festeggiamenti, si sono pianificati diversi cambiamenti alla viabilità della città.

I percorsi dei mezzi pubblici saranno deviati e verranno attivate navette dedicate. Inoltre, la linea della metropolitana estenderà il suo orario di apertura fino all’una di notte. Queste modifiche mirano a garantire un flusso agevole di persone verso le principali aree coinvolte nelle celebrazioni.

Divieti di sosta e limitazioni al traffico

Dalle 12.00 di venerdì 23 giugno 2023, su ambo i lati delle vie interessate dal corteo storico, sarà istituito un divieto di sosta con rimozione forzata dei veicoli. Questa misura serve a garantire il passaggio sicuro del corteo e a evitare ostacoli lungo il percorso.
Dalle 15.00 e fino a cessate esigenze, sarà vietata la circolazione veicolare all’interno di un’area delimitata da diverse vie, tra cui corso San Maurizio, via Cadorna, lungo Po Diaz, corso Cairoli, corso Vittorio Emanuele II e altre ancora. Questo divieto riguarda tutti i veicoli, ad eccezione dei mezzi di soccorso, delle forze dell’ordine e dei veicoli muniti di contrassegno della manifestazione.

Dalle 8.00 del mattino di sabato 24 giugno 2023, sarà istituito un divieto di sosta con rimozione forzata in diverse vie centrali di Torino.
Inoltre, la circolazione sarà interdetta in piazza Vittorio Veneto e nelle vie limitrofe. Questo divieto riguarderà anche i mezzi di mobilità sostenibile, come biciclette e monopattini.
Dalle 9.00 del mattino, invece, anche il Ponte Vittorio Emanuele I sarà chiuso alla circolazione veicolare, ad eccezione dei mezzi con contrassegno della manifestazione, dei mezzi di soccorso e delle forze dell’ordine. Questa misura è finalizzata a garantire la sicurezza di tutti i partecipanti agli eventi.

Piano stringente per la sicurezza del pubblico di San Giovanni a Torino

Nelle giornate dedicate al Santo Patrono, inoltre, entrerà in vigore un piano di sicurezza piuttosto stringente. Tra i divieti che entreranno in vigore c’è:

  • la vendita per asporto di bevande in bottiglie di vetro e lattine (anche erogate da distributori automatici);
  • la detenzione e il consumo in luogo pubblico di bevande in bottiglie di vetro e lattine;
  • la somministrazione di bevande con un contenuto alcolico superiore al 21% del volume.
  • il 24 giugno, la vendita per asporto di bevande alcoliche fino alle ore 24.00.

Giovedì 23 giugno, i divieti saranno in vigore dalle 12.00 alle 2.00 di venerdì 24. Inoltre, interesseranno la zona di piazza Carlo Felice, via Roma, piazza C.L.N., piazza S. Carlo, via Roma, piazza Castello, via Palazzo Città, via XX Settembre, piazza S. Giovanni, via IV marzo, via Milano, piazza Palazzo di Città, via S. Francesco d’ Assisi, via Pietro Micca e piazza Castello.

Venerdì 24, invece, i divieti entreranno in vigore dalle 15.00 e scadranno a cessate esigenze nella giornata di sabato 25, fino a quando sarà rivelata la presenza di pubblico. Interesseranno le vie:

  • Lungo Po Cadorna; Lungo Po Diaz;
  • Corso Cairoli;
  • Corso Vittorio Emanuele II, tratto compreso tra corso Cairoli e via della Rocca;
  • Via della Rocca, tratto compreso tra corso Vittorio Emanuele II e via Maria Vittoria;
  • Via Maria Vittoria, tratto compreso tra via della Rocca e piazza Carlo Emanuele II;
  • Piazza Carlo Emanuele II;
  • Via Maria Vittoria, tratto compreso tra piazza Carlo Emanuele II e via S. Francesco da Paola;
  • Via S. Francesco da Paola, tratto compreso tra via Maria Vittoria e via Po;
  • Via Po, tratto compreso tra le vie S. Francesco da Paola/ Vasco e piazza Castello;
  • Via Verdi;
  • Corso San Maurizio, tratto compreso tra via Verdi e lungo Po Cadorna.
Alessandro Maldera Avatar

Alessandro Maldera

Giornalista, ha collaborato per molti anni con testate giornalistiche nazional e locali. Dal 2014 è il fondatore di mole24. Inoltre è docente di corsi di comunicazione web & marketing per enti e aziende