Sport

Giro d’Italia: ecco le tappe che attraverseranno il Piemonte

2805
Tempo di lettura: 2 minuti

Il Giro d’Italia arriva finalmente in Piemonte: i ciclisti percorreranno sul nostro territorio 310 chilometri, distribuiti su tre tappe. La prima che transiterà direttamente sulle nostre strade sarà anche la più lunga di tutta la corsa rosa: si partirà dalla Versilia per arrivare al basso Piemonte, in un percorso lungo ben 219 chilometri.

Camaiore-Tortona: il Giro d’Italia arriva in Piemonte

Per l’undicesima tappa del Giro d’Italia, i ciclisti partiranno da Camaiore, tagliando la Liguria, passando per Genova per poi arrivare nell’Alessandrino.

L’ingresso in Piemonte avverrà attraverso il passo della Castagnola, che collega la Val Lemme con la valle Scrivia. Da quel momento in poi, il Giro ripercorrerà le strade di Fausto Coppi, passando da Voltaggio, Gavi, Serravalle Scrivia e Cassano Spinola. I ciclisti termineranno la loro corsa a Tortona, località piemontese che si trova però a confine tra Liguria e Lombardia. La città si trova sulla sponda destra del torrente Scrivia e conta ben 26.543 abitanti.

Per quanto la tappa sia abbastanza lunga, non è una delle più ostiche del giro, anche se i corridori dovranno comunque fare particolare attenzione alle strade. La carreggiata su cui passerà il Giro, infatti, è ristretta e può prendere alla sprovvista i ciclisti con i suoi continui saliscendi e con le sue numerose curve. L’ultimo tratto, quello che porterà i corridori al traguardo, situato in corso Cavour, sarà praticamente un rettilineo, se non si contano alcune rotatorie. Infatti, l’ultima curva si trova a 500 metri dall’arrivo.

Bra-Rivoli: una tappa tutta piemontese

Domani, invece, si ripartirà a pedalare da uno dei luoghi più belli e iconici della regione. Infatti, la gara inizierà dalle colline fra Langhe e Roero, per poi arrivare fino alle porte di Torino. La tappa, che partirà da Bra per arrivare poi a Rivoli, sarà lunga 179 chilometri.

Il percorso è diviso in tre parti distinte: il primo tratto, di circa 50 chilometri è collinare, il secondo sarà piatto e sarà di 54 chilometri mentre il terzo, quello finale, sarà di 54 chilometri e terminerà con l’impegnativa salita al Colle Braida. La salita, di 10 chilometri, avrà una pendenza del 7%, con punte che toccheranno il 12%.

A Bra i preparativi per la corsa inizieranno alle 12.30, con la partenza dei ciclisti un quarto d’ora più avanti. Il Giro percorrerà, già nei primi chilometri, tutte le parti più belle di Langa e Monferrato, passando da Cherasco, La Morra, Barolo e Monforte, Roddino e Pedaggera, fino a Montelupo e Diano.

Una volta che i ciclisti raggiungeranno per la prima volta Rivoli, passeranno poi da Rosta, Avigliana, per poi sfiorare la Sacra di San Michele e il Colle Braida. A questo punto, i corridori imboccheranno la discesa che li porterà a Giaveno, Trana e Villarbasse, per arrivare di nuovo fino a Rivoli. Il traguardo si troverà in corso Francia, proprio dove quattordici mesi fa Mark Cavendish ha conquistato la Milano-Torino.

Borgofranco d’Ivrea – Crans Montana: il Giro saluta il Piemonte

L’ultima tappa in Piemonte, invece, sarà anche la prima ad arrivare sulle Alpi. Venerdì, alle 11.00, si partirà da Borgofranco d’Ivrea e, dopo nemmeno 10 chilometri, ci si ritroverà già in Val d’Aosta. Il maltempo, però, costringerà a ridefinire il percorso a causa della neve e del pericolo valanghe sul versante elvetico. Per questo il Giro dovrà rinunciare al Colle del Gran San Bernardo e la Cima Coppi si sposterà sulle Tre Cime di Lavaredo, alla diciannovesima tappa.

Asja D’Arcangelo

Tag
2805

Related Articles

2805
Back to top button
Close