Urbanistica

Torino: inizieranno a novembre i lavori per la Città dell’Aerospazio

8453
Tempo di lettura: < 1 minuto

Cominceranno a fine novembre i lavori per realizzare la Città dell’Aerospazio di Torino. Il complesso sorgerà in corso Marche grazie a Leonardo, che metterà a disposizione un’area di 80mila metri quadri.

Fissato a novembre l’inizio dei lavori per la Città dell’Aerospazio di Torino

A fine novembre a Torino verrà posizionata la prima pietra della Città dell’Aerospazio, progetto ambizioso che concentrerà le imprese del settore in un unico complesso. Contribuiranno alla realizzazione in primo luogo Leonardo, ma anche la Regione Piemonte, l’Unione Industriali e il Distretto Aerospaziale Piemonte.

La creazione della cittadella in corso Marche riunirà atenei, aziende e un museo, oltre a laboratori di ricerca e test. L’inizio dei lavori è fissato in concomitanza con gli Aerospace and Defense Meetings, che si svolgeranno dal 28 al 30 novembre all’Oval Lingotto. Inoltre, se i tempi dovessero essere rispettati, la cittadella dovrebbe essere completa entro tre anni.

La zona di corso Marche è simbolica, in quanto qui sono già presenti alcune realtà di calibro internazionale. Infatti, nella zona ha sede Leonardo, realtà che vuole contribuire ad accrescere le competenze dei professionisti piemontesi, attraendo investitori.

Inoltre, anche Thales Alenia Space si trova in corso Marche e ha in programma due obbiettivi importanti, che innalzano Torino a baluardo internazionale. Il primo riguarda il contributo alle missioni su Marte in vista nel 2028, mentre il secondo è la costruzione della prima stazione per l’orbita cislunare.

I costi del progetto e i nuovi investitori

La Città dell’Aerospazio verrà finanziata in gran parte con i fondi provenienti dal Pnrr, a cui si aggiungeranno 15 milioni di euro della Regione. Inoltre, Unione Industriali Torino ha espresso la volontà di unirsi in qualità di investitore per una cifra non inferiore al milione di euro.

Il Distretto Aerospaziale genera da solo ricavi per 1,3 miliardi di euro, cifra in continua crescita (36%) dal 2018. Inoltre, la cittadella conterà oltre 400 aziende e 14mila addetti ai lavori, senza contare che molti si potranno formare direttamente in loco.

L’avvio dei lavori per la Città dell’Aerospazio di Torino a novembre è molto importante per il Distretto Aerospaziale Piemonte. Infatti, l’obbiettivo della realizzazione del complesso è quello di poter rafforzare la filiera, affiancando piccole e medie imprese ai grandi nomi.

Tag
8453

Related Articles

8453
Back to top button
Close