Cronaca di Torino

Inaugurato un bistrot solidale in Borgo Rubens a Torino

1772
Tempo di lettura: < 1 minuto

Domenica 26 marzo ha aperto il bistrot solidale del Borgo Rubens a Torino, che permetterà a tanti ragazzi di imparare un mestiere e responsabilizzarsi. L’iniziativa fa parte del progetto “I ragazzi del bistrot”, promosso dalla Fondazione Crt in collaborazione con l’Associazione Rubens.

Un bistrot solidale per tornare socializzare

Il periodo pandemico ha lasciato dei segni profondi sulle capacità di socializzare dei più giovani, turbati a livello psicologico e non solo. L’iniziativa “I ragazzi del bistrot” ha permesso di inaugurare una caffetteria al Borgo Rubens, in corso Casale 438/17. Il locale si trova nel parco gestito dall’omonima associazione e aiuterà i giovani tra i 14 e i 22 anni nel loro percorso di crescita.

Il progetto prevede la collaborazione con un team di esperti, a disposizione dei ragazzi per qualsiasi problema. Questo permetterà loro di vivere una crescita positiva e di potersi responsabilizzare. I ragazzi sono chiamati ad aiutare nelle attività del bistrot un paio di giorni a settimana: in questo modo potranno imparare un mestiere, che sia come cameriere o nella piccola pasticceria.

Queste attività di volontariato permettono ai ragazzi di interagire con il pubblico e di partecipare momenti aggregativi. Tutte cose che inevitabilmente erano state limitate durante le restrizioni dovute al Covid. Infatti, è da queste preoccupazioni che hanno spinto i genitori a chiedere aiuto all’Associazione Rubens, che si è adoperata a trovare la soluzione.

L’inaugurazione del bistrot di Borgo Rubens e le attività future

Il bistrot del Borgo Rubens di Torino ha aperto domenica 26 marzo alle 15:30. Per festeggiare, si è organizzato un evento gratuito previa prenotazione. Alle 17, poi, si è tenuto un aperitivo organizzato e preparato dai ragazzi che hanno partecipato. Per l’occasione si sono allestite anche delle navette da via Cafasso.

L’incasso è stato in parte messo a disposizione dei ragazzi, tramite un’apposita cassa con cui potranno contribuire alla realizzazione di altre attività future, come le cene nel Borgo o attività sportive.

Il progetto, insieme alle lezioni e alla partecipazione settimanale alle attività del bistrot, si concentra molto sulla condivisione delle esperienze. Inoltre, i ragazzi, al termine delle sei lezioni, possono anche decidere di continuare a dare una mano nel bistrot purché mantengano una certa regolarità.

Filippo Pio Monteverdi

1772

Related Articles

1772
Back to top button
Close