Enogastronomia

Sestriere: numeri da record per il turismo invernale

1844
Tempo di lettura: 2 minuti

Stagione da record a Sestriere per il turismo invernale: il ritorno della neve fa schizzare le prenotazioni degli alberghi e gli acquisti degli skipass a numeri superiori a quelli pre-pandemia.

Cresce il turismo invernale a Sestriere: registrati numeri da record

Dopo il periodo buio della pandemia, anche a Sestriere il turismo ricomincia a farsi sentire. La stagione invernale di quest’anno è andata bene sotto tutti i punti di vista e ha visto arrivare turisti non solo italiani, ma da tutt’Europa.

Non solo gli alberghi erano al completo, ma anche i ristoranti e le altre attività hanno cominciato a riempirsi come una volta. I turisti hanno occupato anche le seconde case, e per la maggior parte hanno approfittato delle piste da sci, coperte da un manto di neve artificiale.

I numeri, spiegano dal Comune più alto d’Italia, superano addirittura quelli del periodo pre-pandemia e trainano il successo della stagione invernale di tutta la Vialattea. Rispetto allo scorso anno, le vendite a Sestriere sono state superiori del 20-25%, e anche Claviere ha comunque chiuso in positivo.

La stagione sciistica, che quest’anno dovrebbe chiudere con l’arrivo di Pasquetta, terminerà perciò in bellezza. La speranza è che la neve regga anche dal lato di San Sicario, che è esposto a temperature più alte.

Il successo di Sestriere: il Comune si prepara ad un anno ricco di novità ed eventi

Il successo della stagione sciistica deve tanto soprattutto al ritorno della neve sulle montagne. Infatti, oltre agli skipass plurigiornalieri, scelti da chi decide di passare diversi giorni sulle piste, sono andate bene anche le vendite dei giornalieri. Questi sono più indicativi perché vengono acquistati da persone che vengono in montagna per un giorno solo, spesso basandosi proprio sulle condizioni climatiche.

L’inaugurazione di una nuova seggiovia, che da Sestriere porta fino alle pendici del monte Sises (2.377 metri), ha sicuramente aiutato a richiamare sulle piste gli appassionati dello sci. Ora, infatti, si sta lavorando alla creazione di un altro impianto simile, in zona Sellette. I nuovi impianti si vanno ad aggiungere ad un’offerta che già da anni risulta vincente. Sestriere, infatti, già da molto tempo risulta la località trainante per il turismo alpino del comprensorio.

Ma le notizie positive non si limitano solo a quelle legate alla stagione invernale. Infatti, sono numerose le seconde case che sono state occupate anche durante il periodo estivo. L’abitudine di frequentare la montagna anche d’estate, rafforzatasi nel periodo del Covid, si è infatti consolidata e ora sono in molti coloro che si godono la neve d’inverno e il fresco d’estate. Per questo motivo, a Sestriere già ora si sta lavorando per programmare un’interessante stagione estiva, che comprenderà i mondiali di trial (dal 23 al 24 luglio) e quelli di E-bike (dal 29 al 30 luglio). D’estate, inoltre, le piste da sci si trasformeranno in un campo da golf da 18 buche, il più alto d’Europa.

Asja D’Arcangelo

1844

Related Articles

1844
Back to top button
Close