Cronaca di Torino

Il 19 gennaio apre finalmente il raccordo Torino Caselle

11482
Tempo di lettura: 2 minuti

Superati gli intoppi che hanno portato a diversi slittamenti, apre finalmente il raccordo Torino Caselle che da corso Venezia si dirige verso l’aeroporto.

Nell’altra direzione, invece, la carreggiata non riuscirà a essere pronta prima di marzo.

Apre il raccordo Torino Caselle per l’aeroporto

Dopo oltre un anno e mezzo di attesa, il 19 gennaio, più precisamente alle ore 11.00, apre l’ultimo tratto del raccordo che unirà Torino a Caselle. La decisione è stata presa ieri dal Comune, che ha finalmente deciso di rendere utilizzabili i 700 metri finali di corso Venezia.

Non bisogna dimenticare, però, che questa sarà una riapertura a metà. Il raccordo, infatti, sarà percorribile sono in direzione di Caselle. Invece, la carreggiata che arriverà a Torino non è ancora pronta. Il tratto, senza ulteriori sorprese, rimarrà transennato per altri due mesi.

Intoppi e problemi bloccano l’apertura del raccordo per l’aeroporto

Il risultato, comunque parziale, arriva dopo sei mesi di ritardo. La realizzazione dell’opera, infatti, era iniziata nell’estate del 2021 con la promessa di essere completata entro 12 mesi. Durante i lavori, però, si sono accumulati una serie di problemi che, in un solo mese, hanno fatto slittare la data di fine lavori di ben sei mesi.

Il primo problema è arrivato l’estate scorsa e ha riguardato l’aumento dei costi legata ai materiali. Con l’inizio della Guerra in Ucraina, e il conseguente caro delle materie prime, i 3 milioni stanziati da Torino non erano più abbastanza. Il Comune, per risolverlo, aveva trovato 300 mila euro extra da stanziare per il completamento dell’opera. Questo aveva permesso alla ditta che aveva l’appalto di finire la strada e i marciapiedi. I fondi, salvo sorprese, dovrebbero bastare anche per la carreggiata opposta.

Il secondo problema, invece, è arrivato in autunno. È stato in questo momento, infatti, che si è iniziato a non riuscire più a reperire i materiali necessari al completamento dell’opera. In particolare sono stati quelli in pietra a diventare sempre più introvabili.

L’ultimo inconveniente, invece, è stata la neve, che è arrivata abbondante in città a metà dicembre. La nevicata, infatti, ha creato non pochi disagi in città, bloccando anche le lavorazioni.

Quando aprirà la carreggiata in direzione Torino?

Al momento, il cantiere per il completamento dell’altra carreggiata è fermo. La causa, questa volta, sono le temperature basse che non permetterebbero di terminare la pavimentazione della strada.

Entro marzo, promette Chiara Foglietta, assessora alla Viabilità, il cantiere dovrebbe essere terminato.

Asja D’Arcangelo

11482

Related Articles

11482
Back to top button
Close
Close