Cronaca di Torino

Salvini: le Olimpiadi 2026 sono un’opportunità per Torino

1316
Tempo di lettura: < 1 minuto

Salvini apre la porta a Torino per le Olimpiadi del 2026: la possibilità che l’Oval torni ad ospitare la pista di pattinaggio di velocità diventa sempre più concreta.

Salvini fa rientrare Torino nel progetto per i Giochi Invernali 2026

Il vicepremier e ministro delle infrastrutture Matteo Salvini ha definito le Olimpiadi del 2026 un’opportunità per Torino. Nonostante tutto, però, non si può negare che, nell’organizzazione dei Giochi Invernali di Milano-Cortina, qualcosa sia andato storto.

Per ora, nonostante non si sia ancora presa nessuna decisione definitiva, la possibilità che l’Oval ritorni ad essere una pista di pattinaggio di velocità per le Olimpiadi del 2026 è finalmente dentro il dossier dell’evento.

Il vicepremier ha poi sottolineato che sia fondamentale avere un piano B e sapere che, al bisogno, un altro territorio sia pronto a intervenire.

Torino per le Olimpiadi 2026: ecco cosa può offrire la città

Per quanto riguarda le Olimpiadi 2026, sono stati il sindaco Lo Russo e il presidente Cirio a proporre il “piano B” a Salvini.

Al momento, si sta discutendo di tre siti: primo tra tutti c’è sicuramente quello dell’Oval del Lingotto. Se venisse scelto per ospitare la pista di pattinaggio di velocità, solleverebbe la provincia di Trento non solo dai costi di costruizione. Nel calcolo, che già così conta almeno 50 milioni, ci sarebbero anche le spese di gestione legate al futuro della struttura. Se Torino ritornerà a vedere gli atleti sfrecciare nell’Oval o meno, si deciderà nella cabina di regia del 27 febbraio.

Il Piemonte e Torino hanno messo a disposizione del progetto anche le strutture di Cesana e Pragelato. Zaia però, solo ieri ha annunciato l’assegnazione a breve dell’appalto per la pista di bob a Cortina. Anche i lavori di adeguamento dello stadio del salto, a Predazzo, stanno andando avanti. Se si dovesse decidere che le due strutture torinesi non siano utili per le Olimpiadi 2026, verranno demolite.

Asja D’Arcangelo

1316

Related Articles

1316
Back to top button
Close
Close