Trasporti

Torino: tante le novità discusse ieri per Gtt

2158
Tempo di lettura: 2 minuti

Tante novità sono state discusse ieri a Torino dalla commissione Trasporti: si va dall’istallazione di nuovi tornelli sui mezzi Gtt alle assunzioni di nuovi autisti.

A Torino si intensifica la lotta all’evasione sui mezzi Gtt

Assieme ai controlli più massicci sulle linee più utilizzate di Torino, Gtt attiva, sulle tratte minori, anche i tornelli.
Tante le novità Gtt al centro della seduta della commissione Trasporti di ieri, tenutasi presso il Comune di Torino.

Già negli scorsi mesi era partita una serie di operazioni per contrastare coloro che salgono sui mezzi pubblici senza acquistare un biglietto. Sulle linee 4 e 10, ad esempio, è da qualche tempo che vengono effettuati venti turni di controllo al giorno. Questa operazione, ancora in fase di test, sta però già avendo riscontri positivi, dal momento che Gtt sta già avendo un margine di recupero sull’evasione.

Sulle tratte di minor flusso, invece, l’idea è quella di installare dei tornelli all’ingresso degli autobus. Questo, secondo Gtt, dovrebbe avere un effetto deterrente sui possibili evasori. La nuova aggiunta, però, non eliminerà i controlli del personale, che continueranno con la stessa regolarità di prima.

Novità anche per quanto riguarda i veicoli Gtt

Un altro tema che si è ampiamente discusso durante la seduta, è stato quello della sostituzione dei veicoli più vecchi e inquinanti. È emerso che Gtt intende rinnovare la sua flotta al 60%, anche grazie all’arrivo di fondi ministeriali e del Pnrr.

Per l’acquisto di 300 nuovi bus elettrici, Gtt pubblicherà, entro febbraio, un nuovo bando. I veicoli, dovrebbero entrare in circolazione entro i prossimi due anni.

Si è discussa anche la consegna di 70 tram Hitachi: ogni mese la città ne riceverà ben 3, alcuni dei quali sono già arrivati. Nelle prossime settimane, infatti, i nuovi mezzi dovrebbero già poter entrare in circolazione.

80 nuovi assunti per guidare i mezzi Gtt

Oltre dai nuovi mezzi, si è anche discusso in commissione di chi dovrà poi guidarli. Il tema è molto delicato, dal momento che da quando ci sono stati gli ultimi pensionamenti, Gtt non ha mai assunto del personale che potesse rimpiazzare i vecchi autisti.

Le prime prove di guida con le nuove leve Gtt dovrebbero iniziare la prossima settimana. I neoassunti, che entreranno definitivamente in servizio entro metà febbraio, saranno circa un’ottantina.

Acquistare un biglietto Gtt sarà sempre più facile

Un’altra sfida che si è cercato di affrontare durante la seduta è stata quella della digitalizzazione. La volontà del Gruppo, infatti, sarebbe quella di rendere possibile alle persone di acquistare un biglietto direttamente a bordo di tutte le nuove vetture. Al momento, infatti, solo il 30% delle linee è provvisto di apparecchi in grado di garantire questo servizio. La volontà comune, però, è quella di allargare presto questo servizio anche su altre linee.

Inoltre, Gtt sta lavorando per dare la possibilità ai cittadini di acquistare un biglietto anche tramite l’app To Move, anche utilizzando Satispay.

Al momento, nessun aumento dei prezzi delle corse

Per ora, almeno, sembra improbabile un nuovo aumento dei prezzi dei biglietti. La decisione finale in materia, però, spetta al Comune e alla Regione.

La preoccupazione più grande in questo senso arriva dai rincari sui costi dell’energia. La speranza di Gtt è che sia direttamente il governo a intervenire con dei provvedimenti nazionali sugli aumenti. Al momento, infatti, gli aumenti di benzina, metano e gasolio rendono la situazione molto precaria.

Non molto contro le molestie sui mezzi

Un ultimo tema trattato in commissione è stato quello delle molestie che avvengono a bordo dei mezzi di trasporto pubblici.

In questo senso Gtt ha però previsto solo dei controlli congiunti, due al mese, che avverranno insieme alla polizia e ai carabinieri.

Asja D’Arcangelo

2158

Related Articles

2158
Back to top button
Close
Close