meteo Torino

2022: l’anno più caldo a Torino degli ultimi 30 anni

1141
Tempo di lettura: 2 minuti

Con una media di un grado e mezzo in più rispetto agli anni precedenti e il 41% di precipitazioni in meno, il 2022 si riconferma come l’anno più caldo degli ultimi 30 a Torino.

Le temperature, il giorno di Capodanno, hanno raggiunto i 9.6 gradi, ben 8.5 gradi in più rispetto alla norma.

Un’analisi conferma che il 2022 sia stato l’anno più caldo per Torino negli ultimi 30 anni

Ora che il 2022 è finito ed è iniziato il nuovo anno, possiamo tirare definitivamente le somme su uno degli anni più caldi della storia di Torino.

Secondo gli esperti, quello appena passato, oltre a essere il più caldo degli ultimi 30 anni, sarebbe stato l’anno meno piovoso dal 1958 a oggi. Il timore, adesso, è che il trend che si è registrato nel 2022 per quanto riguarda le temperature continui anche nei prossimi anni.

È l’Arpa Piemonte a presentare e a rendere pubblici questi preoccupanti dati. Secondo l’agenzia, infatti, il 2022 ha avuto come caratteristica principale quella di essere un annata dalla temperatura alta rispetto alla norma climatica. Questo significa che il caldo non ha interessato il nostro paese solo per brevi periodi. Per tutta la durata dell’anno, infatti, si sono registrate temperature alte in maniera costante.

Ecco i dati emersi dall’analisi Arpa sul clima di Torino e della sua provincia

Secondo i dati dell’Arpa, in Piemonte sarebbero caduti 611.9 millimetri di precipitazioni, 417.6 millimetri in meno rispetto alla media. Quest’anno, in pratica, sarebbe caduto circa il 41% di pioggia in meno rispetto alla media degli ultimi 30 anni.

Tra i dati più interessanti ci sono quelli che riguardano la città e la provincia di Torino. In tutta la zona, i cali di precipitazioni si sono aggirati attorno al 50 e il 60%.

Se all’analisi dell’Arpa si accosta quella storica della Società Metereologica Italiana, Torino raggiunge un doppio primato. In due secoli di misurazioni (che per le temperature partono dal 1753 e per le precipitazioni dal 1803) è emerso che:

  • Il 2022 è stato l’anno più caldo di Torino, con una temperatura media di 16 gradi;
  • L’anno passato è stato anche il meno piovoso della città, con una media di 310 millimetri di pioggia caduta.

2022: uno degli anni più secchi per Torino

I tecnici dell’Arpa spiegano poi come le condizioni di siccità eccezionale che hanno colpito la regione abbiano fortemente inciso sulle risorse naturali e sull’ambiente.

Le prime avvisaglie dell’arrivo della siccità in Piemonte si sono registrate già durante la scorsa stagione invernale, quella 2020-2021. Durante questo periodo, infatti, si era già registrato un periodo di scarse precipitazioni durato dal 9 dicembre 2020 fino al 29 marzo 2022. Questi 111 giorni hanno meritato il secondo posto, a Torino, per il periodo invernale più secco degli ultimi 65 anni. Al primo posto, rimangono i 137 giorni dell’inverno 1999-2000.

La carenza di pioggia, però, non ha interessato solo il periodo più secco dell’anno, ma anche l’estate. Le uniche precipitazioni che hanno interessato la regione, infatti, sono stati brevi episodi temporaleschi.

Non è andata meglio all’autunno, periodo durante il quale le precipitazioni sono state circa la metà rispetto alla media stagionale.

In pratica, quasi tutti i mesi del 2022 hanno registrato una quota di precipitazioni inferiore alla media relativa al periodo 1991-2020. Le uniche eccezioni sono state agosto e dicembre, due dei mesi con più pioggia di questo 2022.

Asja D’Arcangelo

1141

Related Articles

1141
Back to top button
Close
Close