Cronaca di Torino

Nuove misure per aumentare la sicurezza nelle stazioni di Torino

1377
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il problema della sicurezza nelle stazioni preoccupa sempre di più non solo a Torino, ma anche nel resto d’Italia.

Sono oltre duecento i furti subiti nel corso degli ultimi cinque anni alla stazione Porta Nuova. Il numero quintuplica se si prende in considerazione la stazione di Roma Termini, mentre sono duemila gli scippi registrati a Milano Centrale.

Nuovo personale e hub per aumentare la sicurezza

È il vicepremier e ministro alle infrastrutture Matteo Salvini a fornire questi allarmanti dati.

Il vicepremier, per far fronte al problema, annuncia l’assunzione di circa 300 persone all’anno per tre anni. Il nuovo organico andrà a rimpolpare il personale presente nelle stazioni ferroviarie del paese.

Tra le altre novità presentate da Salvini, ci sono anche un hub, che verrà attivato tra il 2023 e il 2006. Si tratterebbe di un presidio che aumenterebbe il livello di sicurezza non solo in stazione e sui treni, ma anche nelle vie adiacenti. Il servizio, inoltre, coprirebbe anche i convogli senza passeggeri e i parcheggi.

Sicurezza nelle stazioni: ecco i dati 2022

Il progetto per aumentare la sicurezza nelle stazioni, anche a Torino, è portato avanti dal gruppo Ferrovie dello Stato, con il supporto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Le nuove misure si andranno ad aggiungere a quelle già presenti, come i controlli e il monitoraggio che, nelle stazioni, sono gestite dalla polizia ferroviaria.

Da un bilancio di fine anno della polizia stessa, che tiene conto solo del 2022, emerge che sono 834 i servizi antiborseggio effettuati in abiti civili presso le stazioni e sulle carrozze. Le persone controllate dalla Polizia ferroviaria per il Piemonte e Valle d’Aosta sono state almeno 223mila. Gli arresti compiuti, invece, sarebbero 77, mentre gli indagati sono stati 500. Le pattuglie operative nelle stazioni del Piemonte sono state 12 mila, mentre i servizi di vigilanza a bordo dei convogli sono stati 2.500. 8 mila, invece, sono stati i treni presenziati.

Tra i servizi messi in atto dalla polizia ferroviaria troviamo anche le operazioni “Stazioni sicure” e le attività per contrastare i furti di rame.

Asja D’Arcangelo

1377

Related Articles

1377
Back to top button
Close
Close