Enogastronomia

Pizzeria Spaccanapoli: chiude lo storico ristorante

7145
Tempo di lettura: < 1 minuto

Addio alla famosa pizzeria Spaccanapoli tra via Mazzini e via Accademia Albertina. Lo storico locale del centro storico di Torino non ha retto gli ultimi rincari di materie prime ed utenze e ha deciso di non aprire più la saracinesca.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso, o meglio dire precipitare la situazione, è stata la bolletta dell’elettricità dell’ultimo mese.

Un costo che è lievitato sopra ai 4000 euro, quasi triplicata rispetto alle precedenti. Una cifra non più sostenibile dai proprietari, che non hanno potuto fare altro che fare un passo indietro. Non c’è la volontà, infatti, indebitarsi con le banche in un periodo in cui i consumi delle famiglie sono in drastica diminuzione

Alla base dell’aumento del costo della bolletta è la parte variabile dell’energia, che segue i rincari dell’ultimo periodo. Ricordiamo che lo scorso mese il prezzo di un megawattora sul mercato internazionale di Amsterdam ha sfondato i 200 euro, rispetto i 13 euro del 2019.

La pizzeria Spaccanapoli era una sorta d’istituzione a Torino, considerato che erano più di 30 anni che era aperta sempre allo stesso indirizzo. Purtroppo però, il passato è alle spalle e rimane un lontano ricordo.

Come se non bastasse sembrerebbe che siano, anche, altre attività commerciali destinati a chiudere i battenti entro la fine dell’anno in via Mazzini. Nessuno degli esercenti si sbilancia, ma voci di corridoio nel quartiere, sembrerebbe confermare il triste destino per la zona.

La riduzione dei consumi da parte delle famiglie e l’aumento di utenze e materie prime continuano a mietere, purtroppo, ancora attività commerciali.

7145

Related Articles

7145
Back to top button
Close
Close