Economia

Regione Piemonte: chiusi gli uffici per i ponti e le vacanze di Natale

2825
Tempo di lettura: < 1 minuto

Chiudere gli uffici della Regione Piemonte per diminuire i costi legati alla crisi economica. Il caro bolletta, causato dall’aumento incontrollato del costo delle materie prime, spingerà la giunta Regionale a mettere in vacanza i propri dipendenti.

A comunicarlo sulle pagine de La Repubblica di Torino è stata l’assessore al Personale Chiara Caucino, che ha previsto di attuare un piano di emergenza lavorativo in un’ottica di austerity. Alla base della scelta vi è quindi la diminuzione del costo delle bollette

Vacanze per 2200 dipendenti

Per la prima volta il 31 ottobre e il 9 dicembre 2022 gli uffici della Regione Piemonte non saranno aperti al pubblico e i dipendenti non lavoreranno. In occasione delle festività di Ognisanti e dell’Immacolata i dipendenti regionali non saranno ai propri posti di lavoro.

Il 1° novembre cade di martedì, così nessuno negli uffici regionali lavorerà lunedì 31 ottobre. Stesso discorso per la festa dell’Immacolata che essendo di giovedì, porterà in dote anche un nuovo venerdì festivo, il 7. Insomma, per i dipendenti della Regione vi saranno 2 fine settimana lunghi

Chiusura anche durante il periodo Natalizio?

Al vaglio della Regione Piemonte vi è anche la possibilità di ulteriori chiusure degli uffici pubblici durante il periodo Natalizio. Un’ipotesi che consentirebbe di risparmiare significativamente sul costo del riscaldamento in periodo in cui gli uffici sono meno affollati e già molti dipendenti prendono vacanza.

Non e invece presa in considerazione di aumentare il personale della Regione in smart working: ad oggi fermo al 10%. Trattandosi di un servizio pubblico, per lo più in presenza, non sarebbe attuabile.

2825

Related Articles

2825
Back to top button
Close
Close