Articoli HPEnogastronomia

Gianduiotti di Torino: presto il riconoscimento Igp

1062
Tempo di lettura: < 1 minuto

I gianduiotti di Torino potrebbero ottenere l’ambito riconoscimento dell’Indicazione Geografica Protetta. (IGP). O almeno, è stata avviata la richiesta per tutelare il prodotto dolciario del nostro territorio da parte della Giunta del Piemonte. Quest’ultima ha accettato la proposta dei produttori del dolce al cioccolato di ottenere l’importante denominazione da parte della Comunità Europea.

Indicazione Geografica Protetta è un conferimento che l’Unione Europea conferisce ai determinati prodotti agricoli autoctoni che presentano specifiche caratteristiche. Reputazione e qualitào un’altra specifica che dipenda dalla zona di riferimento.

Il marchio Gianduiotti di Torino Igp

Alla base della richiesta dell’Igp vi è l’uso della nocciola del nostro territorio come ingrediente fondamentale per la preparazione di uno dei simboli della cucina locale. I gianduiotti, infatti, oltre al cacao e agli ingredienti vedono come protagoniste le nostre nocciole autoctone tostate.

L’ottenimento del riconoscimento Igp da parte della Comunità europeo comporterebbe la creazione di un nuovo Marchio. Gianduiotti diTorino sarebbe questa la certificazione dei nuovi cioccolatini.

Adesso che la Giunta del Piemonte di Alberto Cirio ha accolto la domanda per il riconoscimento, la palla passa al Ministero delle Politiche Agricole.

I tecnici del Governo Centrale di Roma dovranno stilare un accurato disciplinare in cui saranno fissati gli standard minimi per la produzione del prodotto. Documento chiamato “carta fondamentale”

Insomma, senza le nocciole provenienti dal Piemonte non sarà più possibile chiamare nessun cioccolatino come gianduiotto.

Una volta redatto il disciplinare dei Gianduiotti di Torino Igp sarà la volta dell’intervento delle aziende e le associazioni di categoria del nostro territorio. Nei mesi futuri, una volta studiato il dossier, avranno, infatti, la possibilità di presentare modifiche e ampliamenti.

Se come si spera non ci saranno imprevisti o problematiche, il riconoscimento del marchio “Gianduiotti di Torino” potrebbe arrivare nell’arco di 12 mesi. Un riconoscimento importante per la cultura e le tradizioni delle specialità tipiche enogastronomiche del Piemonte.

1062

Related Articles

1062
Back to top button
Close
Close