Cronaca di Torino

Aumentano i morti per il caldo in Piemonte: in meno di due mesi oltre 100 decessi

1309
Tempo di lettura: < 1 minuto

I morti per il caldo in Piemonte sono aumentati in maniera esponenziale negli ultimi due mesi.

I dati raccolti da Arpa Piemonte parlano chiaro: negli ultimi cinquanta giorni si è registrata una vera e propria impennata dei decessi portati dallo sbalzo del temperature.

La nostra regione è stata particolarmente colpita, così come tutto il Nord Italia, da un cambiamento piuttosto anomalo delle temperature, che ha generato delle conseguenze devastanti su tutto il territorio nazionale.

Sono stati evidenti i danni generati a tutto il sistema idrico e agricolo, con i fiumi che hanno toccato minimi storici di altezza e densità. Di conseguenza, interi raccolti hanno fatto i conti con una siccità senza precedenti, che ha costretto governatori locali e imprenditori ad adottare contromisure di emergenza.

Alcuni però hanno anche pagato con la vita questa anomalia delle temperature. Un disagio che ha avuto un impatto incredibile sui soggetti più deboli.

I morti per il caldo in Piemonte: un fenomeno in costante aumento

Stando a quanto raccolto da Arpa, i morti per il caldo in Piemonte sono stati ben 131. Un numero davvero impressionante, che è stato suddiviso in diversi periodi.

Il primissimo è stato quello del mese di maggio, che è stato il più caldo degli ultimi sessant’anni. Già due mesi fa si erano palesate le prime avvisaglie di quanto sarebbe successo nei mesi a venire, visti i picchi minimi e massimi che non si toccavano da interi decenni.

Giugno e luglio hanno proseguito sulla falsariga del mese di maggio e, anzi, sono stati ancora più ostili per quanto riguarda il clima. Così, sebbene ci si aspettasse numero di morti compresi tra le 60 e le 70 unità, i decessi si sono praticamente raddoppiati.

Un ulteriore segnale di quanto l’emergenza caldo sia da non sottovalutare e più seria del previsto. Il mese di agosto potrebbe aggravare ulteriormente la situazione e far aggiornare in negativo una statistica già da dimenticare.

1309

Related Articles

1309
Back to top button
Close
Close